Si è spento a Vicenza Italo Guerra

A 80 anni ha perso la battaglia con la malattia. E' stato il maestro di generazioni di tennisti vicentini, tra i quali anche Gianni Milan e Federico Mordegan. Le condoglianze della Federazione

13 novembre 2019

L'ultima volta era stato in campo non più di un mese fa a insegnare a un suo giovane allievo. Già perché neppure la malattia, che aveva minato il fisico e scavato lo sguardo, era riuscita a fiaccare la sua innata passione per il tennis che, quando era con i suoi ragazzi, non gli faceva sentire né il caldo né il freddo tanto che poteva restare a fare lezione dalle sei del mattino alle otto di sera.

Alla fine, però, ha dovuto riporre la sua racchetta. Italo Guerra se n'è andato a 80 anni compiuti. E' stato il maestro di generazioni di tennisti vicentini e tra i suoi allievi ci sono anche Gianni Milan, già numero 12 d'Italia, e Federico Mordegan, numero 243 del ranking Atp nel singolare e numero 70 nel doppio.

"Ha segnato la storia del tennis vicentino e non solo"

"Non dimenticherò mai la sua passione quando mi seguiva a bordo campo durante le partite - ricorda Gianni Milan, vice presidente della Fit - Già perché quando Italo intravedeva in un ragazzo le qualità faceva di tutto per valorizzarle al massimo. Tecnicamente richiedeva la perfezione ed era pignolo al massimo, ma poi i risultati gli davano ragione. E poteva restare ore ed ore in campo senza conoscere la stanchezza o sacrificando magari anche la domenica di riposo. E' stato un grande maestro e un prezioso coach per tutti quei giocatori che ha seguito in una carriera lunga e che ha segnato la storia del tennis vicentino e non solo".

La Federazione Italiana Tennis, il suo presidente Angelo Binaghi, il Comitato Regionale Veneto e tutto il movimento si stringono con affetto alla famiglia in questo momento di immenso dolore.

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi