Gaiba e Cortina insieme, nasce il primo torneo Itf su erba naturale

Dal 1 al 7 giugno 2020 il Veneto ospiterà l’evento internazionale con un montepremi di 25.000 dollari che anticipa Wimbledon

04 dicembre 2019

È ufficiale: Gaiba entra nel circuito mondiale del tennis professionistico. L’Italia avrà dal 1 al 7 giugno 2020 il primo torneo professionistico della sua storia in erba naturale e questo grazie al club guidato da Elia Arbustini e al gemellaggio con il Country Club Cortina. La tappa maschile è stata assegnata dall'International Tennis Federation, torneo che inaugurerà la stagione su erba subito dopo il Roland Garros.

 

È proprio Andrea Mantegazza a dare lo storico annuncio: "È fatta, nella prima settimana di giugno 2020 vedremo i professionisti della racchetta a Gaibledon. Già da qualche settimana eravamo ottimisti, i segnali erano buoni, ma entrare nel calendario del circuito mondiale è sempre difficile e molto complicato perché le richieste alla Federazione Internazionale sono molte e arrivano da ogni continente. L’ufficialità si accompagna con la soddisfazione di avere anche la data che avevamo messo come prima opzione: sarà la prima settimana di tornei internazionali su erba, e cioè appena terminata la stagione su terra battuta e contiamo quindi di avere un tabellone di ottimo livello. Il montepremi sarà di 25 mila dollari”.

Esperienza decennale come coach internazionale e come organizzatore di eventi internazionali, Andrea Mantegazza guarda con entusiasmo alla collaborazione con gli amici di Gaibledon: "La grande stima reciproca che ci lega è il presupposto per aver iniziato questo percorso. A Gaiba la passione si sente e si respira e questo è un elemento fondamentale per la creazione di un evento all’altezza delle aspettative: sarà una prima volta assoluta per il tennis italiano, ci sarà un grande richiamo mediatico e bisognerà quindi lavorare duro fino a giugno per farsi trovare pronti. Un sincero ringraziamento alla Federtennis per l’aiuto in questa fase così delicata”.

 

Nicola Zanca, sindaco di Gaiba: "Siamo felicissimi, quello che era un sogno ora è ufficiale: sarà una grande vetrina internazionale non solo per Gaiba ma per tutto il Polesine. Ringrazio il maestro Andrea Mantegazza per quanto ha fatto in questi mesi, trovare un settimanale libera nel calendario non è stato per nulla semplice. La collaborazione tra il Tennis Club Gaiba e un Club di grande prestigio come il Country Cortina, con delle professionalità riconosciute a livello internazionale, è per noi una garanzia per l'organizzazione dell'evento. L'assessore regionale allo Sport Cristiano Corazzari ha già confermato il sostegno della Regione Veneto. Ora avanti tutta per il raggiungimento del budget con gli sponsor e istituzioni".

 

Ovviamente grande soddisfazione anche da parte dei dirigenti di Gaibledon. Il presidente del Tc Gaiba Elia Arbustini: “Stiamo toccando il cielo con un dito. Ospitare l'unico torneo Itf maschile su erba naturale d'Europa, prima dei tornei di categoria superiore Challenger Atp e di Wimbledon è semplicemente favoloso. Siamo partiti qualche anno fa quasi per scherzo ed oggi siamo con un torneo nel calendario Mondiale. Ringrazio Andrea Mantegazza e Paola Bergamo, la loro esperienza e competenza sono stati per noi decisivi nel decidere di intraprendere questa avventura. Grazie allo staff infaticabile per il lavoro appassionato che prosegue tutto l'anno. Con i preziosi consigli dei professionisti accorsi l'estate scorsa abbiamo improntato lavori per migliorare ulteriormente le superfici di gioco. Da parte nostra possiamo garantire tanto impegno, entusiasmo, e cinque campi in erba naturale in perfetto stile Wimbledon: ci sono tutti i presupposti per una entusiasmante nove giorni di grande tennis".

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi