UN CIRCUITO TENNISTICO TUTTO AL FEMMINILE IN UMBRIA CON "RACCHETTE IN ROSA"

Sette tappe itineranti più il Master finale a Montarello

di Roberto Cozzi Lepri | 18 ottobre 2019

Si chiama “Racchette in Rosa” ed è il nuovo circuito esclusivamente femminile  che fino a dicembre animerà le giornate delle tenniste umbre con classifica max. 4.1. Un evento che sarà caratterizzato da 7 tappe itineranti tra i circoli del territorio. Le migliori atlete andranno poi a disputare un affascinate Master regionale al Circolo Tennis Montarello, dal 13 al 15 dicembre, che proietterà le vincitrici direttamente alle Finals di Roma in programma a maggio. L’iniziativa è stata ideata dalla commissione femminile della FIT Umbria, composta da Maria Ausilia Fiorentino, Federica Calzibelli e Donatella Pellerucci, sullo slancio delle idee avanzatedalla federazione centrale per rilanciare e promuovere il tennis in rosa su tutto il territorio nazionale.

“ La commissione si è subito messa in moto allo scopo di dare nuova e vitale linfa a questo meraviglioso sport, in quanto tutte accomunate dall'amore, dalla passione e dalla voglia di competizione sana per il tennis”, sottolineano all’unisono le tre delegate umbre.
“Il nostro desiderio è quello di poter trasmettere tutte queste emozioni, incrementando il numero delle atlete e dei tornei femminili ed avvicinare all'agonismo il maggior numero possibile di donne, che per esigenze diverse non lo hanno ancora fatto, attraverso un graduale percorso e includendo anche l’esperienza 
amatoriale del TPRA.”

Racchette in Rosa inizierà con la tappa inaugurale alla 3T Tennis Academy di Santa Maria degli Angeli ( 25-27 ottobre) . Seguiranno i round allo Sporting Club Torgiano ( 1-3 novembre), CT La Valletta di Narni ( 8-10 novembre), CT Chiugiana di Corciano ( 15-17 novembre), Tennis Club Amelia ( 22-24 novembre), Tennis Country Sporting Club di Bastia (29 novembre – 1 dicembre), CLT Terni ( 6-8 dicembre) , Master finale al Circolo Tennis Montarello (13-15 dicembre).

“Sarà un evento unico, emozionante, sicuramente da non perdere per tutte le appassionate, ricco di sorprese da vivere come protagoniste”, concludono le esponenti della commissione femminile.

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi