Ata Trentino: esordio amaro nel campionato di A1

Troppo forte il Parioli: la formazione del presidente Monegaglia sconfitta sulla terra rossa romana

di Luca Avancini | 14 ottobre 2019

Era dura e lo si sapeva. L’Ata Trentino deve archiviare la prima in serie A1 con una netta sconfitta sui campi romani del Parioli. Risultato che ci sta tenuto conto della consistenza e forza d’urto della compagine capitolina, una delle favorite nella corsa ai play-off scudetto. Non è tutto da buttare però quello che si è visto a Roma, nonostante il pesante 0-6 finale. Riccardo Bellotti ha tenuto testa per tre lunghi set al 2.1 Matteo Fago, classe 1987, una laurea in economia conseguita all’Università del Tennessee, ex allievo di un certo Stefano Pescosolido, una buona carriera alle spalle, è stato numero 667 al mondo nel 2013, un giocatore completo e dai solidi fondamentali, campione italiano di seconda solo un anno fa. Bellotti è partito male, ha reagito con determinazione nel secondo set giocando con grande intensità ed è rimasto poi saldamente in partita sino al tie-break che ha risolto il match a favore del romano, abile a girare i punti caldi dalla sua parte. Una prova confortante quella del tennista nato a Vienna 28 anni fa, ancora alla ricerca di un punto di equilibrio, dopo una stagione a basso voltaggio e a basso profilo. Resta il rammarico per qualche occasione non sfruttata nella frazione decisiva, Bellotti ha mancato una palla pesante per allungare sul 3-0, quindi non ha sfruttato tre opportunità per il break sul 5-5. E’ piaciuta anche la prova di Mattia Bernardi, che ha retto bene il confronto con il 17enne fiorentino Flavio Cobolli, numero 26 delle classifiche internazionali Itf Junior, capace di raggiungere i quarti al Roland Garros di categoria. Mattia non si è mai fatto mettere sotto sul piano del ritmo, ha giocato con coraggio, forse gli è mancato un pizzico di convinzione in più nei momenti cruciali, in particolare nel tie-break del secondo set. Il 30enne croato Ante Pavic, ex 113 al mondo, ha gestito con sicurezza il match con un Laurynas Grigelis meno pungente del solito, mentre Davide Ferrarolli ha potuto poco con il 2.4 Francesco Bessire. 

 

Serie A1

Risultati della prima giornata 

TC PARIOLI ROMA - ATA TRENTINO 6-0 

Fago (P) b. Bellotti 6-2 1-6 7-6(5), Pavic (P) b. Grigelis 6-4 6-3, Cobolli (P) b. Bernardi 6-4 7-6(4), F. Bessire (P) b. Ferrarolli 6-3 6-1, Cobolli-Fago (P) b. Bernardi-Ferrarolli 6-3 6-0, Bessire-Pavic (P) b. Bellotti-Grigelis 6-3 6-2

 

SC SELVA ALTA VIGEVANO - CT BOLOGNA 5-1

Ward (S) b. Pancaldi 6-3 6-2, Bega (S) b. Mercuri 6-3 6-0, Baldi (S) b. Pedrini 6-4 6-0, Dadda (S) b. Righi 1-6 7-6(5) 6-3, Baldi-Ward (P) b. Mercuri-Montebugnoli 6-2 6-4, Pancaldi-Pedrin (B) b. Bega-Dadda 7-5 6-1

 

CALENDARIO - Dopo l’uscita nella capitale, l’Ata affronterà in casa sia Sporting Club Selva Alta che Ct Bologna. La formazione di Vigevano è un’incognita, e come tale va presa con le molle. L’elemento di spicco è il 23enne milanese Filippo Baldi, numero 146 al mondo, che giocherà da vivaio, ma occhio agli stranieri, il francese Antoine Benjamin Hoang, che è salito al numero 104, il 29enne bielorusso Uladzimir Ignatik, 268, e il britannico James Dino Ward, ex davismen. Capire chi potrà scendere realmente in campo non è compito semplice, anche perché la lista dei lombardi è bella lunga e comprende tra gli altri pure i 2.1 Roberto Marcora e Alessandro Bega, e come quota vivaio i nomi dei 2.4 Alessandro Bordone, Simone Camposeo e Davide Dadda. Quella felsinea invece si presenta come una squadra più compatta ed equilibrata, ha meno stelle, ma giocatori comunque di solida tempra come il 26enne austriaco Dennis Novak, numero 112, il faentino Federico Gaio, numero 145, e quali vivai i 2.2 Marco Pedrini e Luca Pancaldi. 

REGOLAMENTO – Alla serie A1 maschile prendono parte 16 squadre divise in quattro gironi da quattro squadre, con incontri di andata e ritorno. Le prime classificate di ogni girone partecipano ad un tabellone di play off a quattro squadre, con incontri di andata e ritorno al primo turno, integralmente sorteggiato. La finale, a gara unica, è disputata in sede da stabilirsi. Le squadre seconde classificate nei gironi mantengono il diritto alla partecipazione alla Serie A1 nel 2020. Le squadre terze e quarte classificate partecipano ad un tabellone di play out ad otto squadre, con formula di andata e ritorno (l’incontro di ritorno si gioca in casa della squadra 3^ classificata). 

GIORNATE DI GARE - Fase a gironi: 13-20-27 ottobre, 1-3-17 novembre. Play off: Semifinale: 24 novembre, 1 dicembre; Finale: 7-8 dicembre. Play out: 24 novembre - 1 dicembre. L’orario di inizio degli incontri è fissato per le ore 10,00.

 

QUESTI GLI IMPEGNI DELL’ATA TRENTINO 

Domenica 13 ottobre - Ct Parioli - Ata Trentino

Domenica 20 ottobre - Ata Trentino - Sporting Club Selva Alta

Domenica 27 ottobre - Ata Trentino - Ct Bologna

Venerdì 1 novembre -  Ata Trentino - Ct Parioli

Domenica 3 novembre - Sporting Club Selva Alta - Ata Trentino

Domenica 10 novembre - Ct Bologna - Ata Trentino 


Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi