La Coop Livorno campione d'Italia

La formazione labronica conquista lo scudetto nel campionato a squadre Over 45 lim 4.3 battendo nella terza giornata il Tc Caserta. Il Ct Etruria conquista il terzo posto superando il Country Time Palermo

16 ottobre 2019

Sui "courts" del Tc Solaro, la Cooperativa Tennis Banditella vince lo scudetto nel campionato Over 45 Limitato 4/3. Nella final four supera il Country Time Palermo, l'Etruria Prato e il Tc Caserta e conquista così il titolo italiano. I meriti di tale impresa sono da suddividere in parti uguali tra i cinque componenti di una squadra che in questa indimenticabile tre giorni di Sanremo ha vinto tutti e otto i match giocati. Un gruppo di amici con la A maiuscola che dopo il secondo posto del 2016 ha centrato di nuovo la "final four" , riuscendo addirittura a salire sul gradino più alto del podio. Giorgio Costella è stato il trascinatore durante l'intero arco di questa lunga competizione, partita lo scorso marzo e con il suo back di rovescio a 3 cm dalla riga di fondo ha deliziato i compagni di squadra e annichilito i suoi avversari.Massimo Ciantelli è il capitano che non ha sbagliato una scelta, che ha pianificato gli allenamenti e organizzato le trasferte in maniera meticolosa grazie alla grande passione che lo ha sempre contraddistinto, l'uomo che ci ha messo il cuore, che ha trasmesso ai suoi compagni l'idea che questo potesse essere "l'anno bono" e il giocatore che ha fatto la differenza tutte le volte che è sceso in campo nel doppio.Richard Prima ha siglato contro i campani il punto della vittoria che ha permesso al "dream team" biancoazzurro di cucirsi sul petto il distintivo più pregiato. Un successo conseguito grazie alla volontà, alla determinazione e al tifo di babbo Guglielmo, primo tifoso di Richard, che da lassù ha sicuramente "prima sofferto e poi esultato" per la vittoria della squadra.Federico Caponi si è tolto accanto a Ciantelli due belle soddisfazioni nei doppi contro Palermo e Prato. Il classico giocatore "Fede" che tutti vorrebbero nelle proprie file per la serietà, l'attaccamento e naturalmente per quello che garantisce quando viene chiamato in causa. Marco Rambaldi è stato schierato in singolare nella seconda giornata. Se dobbiamo votare la partita che ha dato la consapevolezza definitiva di poter sbancare Sanremo, scegliamo la sua affermazione in rimonta contro il portacolori di Prato (senza dimenticarci quella più bella, ossia il trionfo di Costella, dopo quattro ore di gioco, sul numero uno di Caserta).Gongola Roberto Pellegrini che in soli cinque mesi di presidenza ha già all'attivo tre scudetti dopo quelli ottenuti da Carlotta Nassi in singolare e in doppio in coppia con Irene Adoncecchi ai campionati di "Terza" e che celebrerà venerdì In Via Silvestro Lega il "quintetto delle meraviglie" . Un plauso anche alla formazione del Ct Etruria Prato che è giunto terzo vincendo la finalina contro il Country Club Palermo grazie alle vittorie di Andrea Bettini e Marco Baccini. La squadra capitanata da Francesco Cusumano aveva nelle proprie file Giuseppe Tobaldin e Marco D'Alò che nella prima giornata contro il Tc Caserta hanno perso entrambi dopo 3 ore di gioco i propri singolari. 

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi