A2 F: per Cagliari rimontona salvezza

Nella gara di ritorno dei play-out le sarde battono 4-0 Sassuolo, ribaltando l'1-3 dell'andata

10 dicembre 2019

Partito per puntare alla A1 il TC Cagliari si è salvato all’ultima giornata dei play-out. La situazione non era delle più semplici, sotto 3-1 per via della sconfitta nella gara di andata a Sassuolo il TC Cagliari era chiamato “all’impresa” per salvarsi. Serviva una vittoria per 3-1 per potersi giocare la permanenza in A2 al doppio di spareggio, invece è arrivato un successo per 4-0 che ha permesso alla formazione cagliaritana di salvarsi relativamente senza affanni. Relativamente perché ci sono stati due incontri che potevano girare a favore dell’SC Sassuolo che si è presentato privo della spagnola Nuria Parrizas Diaz (n. 215 WTA).

Il capitano Andrea Lecca ha preferito convocare Anna Floris, che ha dimostrato di essere in un buon momento di forma, al posto di Dalila Spiteri che all’andata aveva perso nettamente da Giulia Guidetti conquistando appena un game. La Floris proprio contro la Guidetti si è imposta per 7-5 6-4 in una gara che poteva vincere più agevolmente: “Non è stata una partita facile, era tanto tempo che non giocavo all’aperto” – ha detto Anna Floris a fine incontro – “il campo era piuttosto pesante per via della pioggia e ho faticato, mi sono adattata. Vincevo 4-1 palla del 5-1 poi è andata lei 5-4, quel game è stato complicato. Nel secondo eravamo sempre pari poi ho osato un po’ di più. Sono contenta di aver portato il punto, siamo molto affiatati ci troviamo molto bene insieme”.

La tennista turca in forza al TC Cagliari Basak Eraydin, che la settimana scorsa aveva perso in tre set dalla spagnola Nuria Parrizas Diaz, ha affrontato Valeria Muratori. Dopo aver vinto agevolmente il primo set per 6-2 non è risuscita a chiudere il secondo, che ha perso per 6-4. L’inizio del terzo set ha visto la Eraydin in grossa difficoltà, si è trovata sotto per 3-0 per poi riuscire ritrovare la forze fisiche e mentali per tornare in partita fino a prevalere per 6-4.

Barbara Dessolis contro Giorgia Guidotti, che all'andata aveva battuto per 6-1 6-0, è partita bene vincendo il primo set ancora per 6-1 per poi subire il ritorno dell’avversaria che l’ha costretta a lottare per conquistare il secondo set per 6-3: “Ero molto tesa, non ho giocato bene, sapevo che dovevo vincere perché il mio era un punto importante “ - ha detto Barbara Dessolis a fine match - “soffro sempre un po’ davanti al mio pubblico, ho un po’ più di tensione, è sempre molto emozionate, all'andata avevo giocato meglio. Per il circolo è importante rimanere in A2, non siamo andati al play-off per pochissimi punti. Giocare in squadra mi permette di apprendere dalle mie esperte compagne”.

Sul 3-0 serviva una vittoria nel doppio, con un sconfitta il risultato di 3-1 avrebbe specchiato quello dell’andata e si sarebbe andati al doppio di spareggio. Eraydin/Desoslis sono partite malissimo contro Muratori/ Gubertini cedendo il primo set a zero, sono poi riuscite a vincere il secondo per 6-4. Nel match tiebreak del terzo set sono partite ancora male, si sono trovate sotto 6-8 sino a infilare quattro punti consecutivi e chiudere per 10-8 conquistando così il punto decisivo per la salvezza.

Il capitano Andrea Lecca alla fine del doppio a tirato il sospiro di sollievo: “Il risultato di 4-0 era insperato alla vigilia, l’assenza della tennista spagnola ci ha agevolato, il loro livello di squadra ha perso parecchio, ci siamo trovati sulla carta favoriti. La Eraydin era 45 giorni ferma, ha sofferto ma l’importante oggi è il risultato, lei ha bisogno di essere molto allenata. La Floris ha giocato abbastanza bene, poteva finire un pochino prima ma c’era tensione. Nel doppio ho pensato che non stava girando bene, abbiamo iniziato troppo male. Alla fine siamo stati più solidi, meno fallosi e siamo intervenuti di più a rete.

Il nostro campionato è stato scombussolato dell’infortunio della Eraydin a Beinasco, avrebbe dovuto giocare sempre. Dalla Spiteri ci aspettavamo di più ma non era in forma per via degli infortuni, penseremo cosa fare per la prossima stagione. La Dessolis sta facendo un percorso di crescita, il suo campionato è positivo, ha portato molti punti. Anna Floris è stata decisiva, l’infortunio della Spitteri l’ha portata a giocare molte più partite, ha dimostrato di essere ancora validissima. Ha avuto un grande attaccamento alla maglia, lo ha sempre avuto, lo dimostra il fatto che posso chiamarla anche due giorni prima e lei prende un aereo e ci raggiunge.

L’obiettivo era quello della promozione, per come si erano messe le cose è importante esserci salvati, vedremo ora cosa fare chi confermare e chi no, costruiremo una squadra per puntare alla A1”.

PLAY-OUT A2:  TC CAGLIARI - SC SASSUOLO  4-0 (5-3 aggregato)

Basak Eraydin (Ca) b. Valeria Muratori (Sa)  6-2 4-6 6-4

Anna Floris (Ca) b. Giulia Guidetti (Sa)  7-5 6-4

Barbara Dessolis (Ca) b. Giorgia Guidotti (Sa)  6-1 6-3

Eraydin/Desoslis (Ca) b. Muratori/ Gubertini (Sa)  0-6 6-2 10-8

 

 

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi