Puglia, che risultati nel 2019! Premiazioni al CT Bari

Il Comitato regionale ha consegnato una targa di riconoscimento alle squadre e ai giocatori che si sono distinti a livello nazionale durante il 2019

28 novembre 2019

Giornata di festa al Circolo Tennis Bari: il comitato regionale pugliese ha premiato gli atleti e le squadre che hanno vinto un titolo a livello nazionale nella stagione 2019.

Il presidente del comitato regionale, Francesco Mantegazza, ha consegnato una targa di riconoscimento all’Asd Lido Gandoli, team che ha conquistato il campionato italiano di beach tennis durante le finali disputate a Lucca. Il premio è stato consegnato a Mauro Alessano, alla guida della squadra tarantina. Premiate anche Rosa Scarparo, Paola Savino, Cristiana Concina e Tea Castellaneta, tenniste del Circolo Tennis Bari vincitrici del campionato italiano nella categoria lady 40.

Passando ai risultati individuali, il consigliere nazionale FIT Donato Calabrese ha premiato Vittoria Paganetti, campionessa italiana in doppio nelle categorie under 13 e under 14. Riconoscimenti anche per Giorgio Portaluri e Giuseppe Tresca, tennisti pugliesi che hanno conquistato il titolo di doppio maschile ai campionati italiani di 2ª categoria al TC Cagliari.

Alla cerimonia ha partecipato anche Fabrizio Avvantaggiato, atleta del Asd Lido Gandoli che lo scorso agosto si è laureato campione italiano individuale di beach tennis. Passando ai veterani, la presidente del Circolo Tennis Bari, Nicoletta Virgintino, ha premiato Nicola Capocasale, campione italiano di doppio nella categoria over 65.

“La Puglia continua a fare la voce grossa nelle competizioni nazionali – ha concluso il presidente Francesco Mantegazza -. Faccio i complimenti a tutti i ragazzi e le ragazze che hanno portato in alto il nome della nostra regione durante il 2019. È stato un anno positivo che si concluderà con lo spettacolo dei campionati regionali assoluti, il comitato è già al lavoro per programmare un’altra stagione che si preannuncia ricca di soddisfazioni”.

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi