A1 M, esame Prato per il CT Maglie

I salentini, dopo le sconfitte contro il CT Vela Messina e il TC Vomero, proveranno a conquistare la prima vittoria in campionato

31 ottobre 2019

Venerdì 1 novembre, alle ore 9.00, il CT Maglie inizia il girone di ritorno del campionato di serie A1 con un anticipo infrasettimanale che vede tutte le squadre in impegni ravvicinati, sia questo venerdì che domenica 3 novembre, per permettere ai migliori giovani giocatori italiani di partecipare al Next Gen di Milano. I salentini ospitano sui propri campi in terra battuta i toscani del TC Prato contro i quali nella partita di andata si è ottenuto un pareggio. Nonostante le buone prestazioni della squadra la posizione in classifica vede il CT Maglie in zona playout e venerdì un risultato positivo sarebbe utile.

Venerdì è previsto l’impiego di Geoffrey Blancaneaux (329 ATP, 2.2), vincitore del Roland Garros Junior 2016, che tanto ha impressionato domenica scorsa il numeroso e competente pubblico napoletano. È già tanta tra gli appassionati salentini la curiosità e l’attesa per vedere all’opera il giovane talento francese. I convocati assieme a Blancaneaux sono Francesco Garzelli (2.2), Mattia Bellucci (2.3), Erik Crepaldi (2.3), Giorgio Portaluri (2.4), Daniel Bagnolini (2.5), Silvio Mencaglia (2.7), Alessio Giordano (2.8), Gabriele Frisullo (3.1), Luigi Corrado (3.2). La squadra sarà capitanata da Mattia Leo (2.5) e Marco Baglivo (3.3) e accompagnata dal tecnico federale Michele Pasca.

Il TC Prato ha in organico validi elementi come l’argentino Arguello Facundo Gabriel (223 ATP, 2.2), lo slovacco Filip Horansky (173 ATP, 2.2) il bulgaro Dimitar Kuzmanov (294 ATP, 2.1), Jacopo Stefanini (2.2), Matteo Trevisan (2.2), Emiliano Maggioli (2.3) e Federico Iannaccone (2.4)

Per il direttore sportivo del CT Maglie, Antonio Baglivo: "Venerdì sicuramente i nostri ragazzi daranno l’anima contro la forte squadra di Prato, molto compatta e senza punti deboli. Un risultato positivo sicuramente cambierebbe le prospettive del nostro campionato che finora alcuni episodi non ci hanno permesso di ottimizzare al massimo i risultati in campo. L’esordio in casa del francese Blancaneaux sarà da stimolo al resto della squadra alla luce soprattutto della prestazione di Napoli dove ha impressionato moltissimo per le sue qualità tecniche ed atletiche. Non a caso ha vinto il Roland Garros Junior nel 2016. Confidiamo come al solito sul supporto del nostro pubblico che spesso si è rivelato un valore aggiunto per la squadra".

 

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi