A1: pari del Maglie a Prato, prima sconfitta per l’Angiulli

I salentini sono riusciti a evitare la sconfitta nella prima trasferta della stagione.

14 ottobre 2019

La prima giornata del campionato di Serie A1 si conclude con un pareggio per il CT Maglie nella trasferta toscana contro il TC Prato per 3 a 3. Un risultato deciso al tie break dell'ultimo incontro di doppio. La squadra magliese, capitanata da Mattia Leo e accompagnata dal tecnico federale Michele Pasca, ha schierato in campo Peter Torebko (309 ATP, 2.1), Francesco Garzelli (2.2), Erik Crepaldi (2.3) e Giorgio Portaluri (2.4).

Il TC Prato è sceso in campo con Jacopo Stefanini (2.2), Matteo Trevisan (2.2), Emiliano Maggioli (2.3) e Federico Iannaccone (2.4). Nei singolari due vittorie per parte con Trevisan che ha superato Garzelli 6-1 6-4, Crepaldi ha superato Maggioli 6-4 6-4, Torebko ha superato Stefanini 6-2 6-0, Iannaccone ha superato Portaluri 6-0 6-3. Nei doppi la coppia Crepaldi Garzelli ha superato la coppia Iannaccome Maggioli 3-6 6-4 11-9 mentre nell'ultimo la coppia Trevisan Stefanini ha superato la coppia Portaluri Torebko 3-6 6-2 10-8.

Nella seconda giornata di campionato, che si giocherà domenica 20 ottobre, il CT Maglie ospiterà in casa il CT Vela Messina che in questa prima giornata ha superato il TC Vomero per 6 a 0.

 

Sconfitta di misura per l’Angiulli Bari nella prima giornata di Serie A1. I ragazzi capitanati da Roberto Capozzi e Vito Calabrese sono usciti sconfitti per 4-2 da Torre del Greco. I padroni di casa hanno portato a casa tre singolari su quattro, con Mastrelia che ha battuto Massacri, Orazzo vincitore del match contro Narcisi, Gutierrez Ferrol che ha sconfitto in tre set Andrea Pellgrino mentre Nino Serdarusic si è imposto su Gian Marco Moroni. Nei doppi Moroni-Mastrelia hanno battuto la coppia Narcisi-D’Alena, mentre Massacri e Serdarusic si sono imposti sulla coppia formata da Gutierrez Ferrol e Palumbo. La squadra barese affronterà il Park Tennis Genova nella prossima giornata di campionato.

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi