Fit-Tpra, svelata la nuova Race

Un nuovo logo, una nuova race, un nuovo regolamento per rimanere al passo coi tempi senza trascurare l’obiettivo di fondo del circuito dedicato al mondo amatoriale: promuovere un tennis appassionato che permetta l'aggregazione, le amicizie e una vera e sana competizione.

08 ottobre 2019

Negli ultimi mesi la Federazione italiana tennis, attraverso un apposito team guidato dal capo progetto Enzo De Palo e dal suo braccio destro Marcello Sportelli, ha iniziato una revisione del circuito Fit/Tpra con lo scopo di adattarlo alle nuove esigenze dei giocatori, implementando al tempo stesso gli eventi esclusivi che ruotano proprio attorno a tale circuito, come il torneo a tappe 'Gazzetta Tpra Challenge', le Prequali IBI, il Quinto Slam al Foro Italico, e ovviamente le Epic Finals, che sono collegate alla Epic Race della durata di un anno, con in palio per i top player che centreranno la qualificazione un Master finale in una location speciale.

LE RICHIESTE DEI FIGHTERS
Quest’anno i migliori fighters d’Italia si sfideranno a novembre a Milano in concomitanza con le Next Gen Atp Finals che si svolgono all’Allianz Cloud. Tre giorni organizzati dalla Fit comprensivi di vitto, alloggio, divertimento e match spettacolari, in cui essere protagonisti oppure spettatori, potendo osservare da vicino i professionisti del tennis e magari condividendone spazi e benefici, perché la mission del circuito è anche quella di far vivere agli amatori non agonisti emozioni e sensazioni da 'pro'. Il gruppo di lavoro, in stretta collaborazione con i fiduciari regionali e i collaboratori Fit Tpra, ha riservato molta attenzione sia all’analisi dei numeri di un movimento in crescita, sia all’ascolto delle osservazioni dei fighters giunte in diverso modo. “Leggere le vostre osservazioni è davvero entusiasmante, trasudano passione, coinvolgimento e profonda competenza sul mondo amatoriale”, commenta Marcello Sportelli, interagendo con i Fighters sul sito. “Sono mesi - continua - che vi leggiamo, vi ascoltiamo, mediamo e costruiamo, sulle vostre indicazioni, un sistema che garantisca motivazioni, divertimento, medesime opportunità e condizioni per chiunque e sia, al tempo stesso, attuabile”.

I NUOVI PILASTRI
CLASSIFICA AZZERATA
Tutti i giocatori che hanno il profilo in regola (tesssera Fit agonistica o non agonistica attiva con relativo certificato) e partecipano alla race partono ogni anno il primo ottobre da zero punti, sommando di volta in volta i punti guadagnati giocando i tornei a seconda del piazzamento raggiunto. Le teste di serie dei tornei saranno designate in base al Tournament Ranking (15 migliori risultati). Le sfide e il relativo punteggio accumulato non influenzeranno più la Epic Race poiché avranno un percorso a parte.

UNA SOLA CATEGORIA “LIMITATA” A POWER 50
Uomini e donne in singolare avranno le medesime categorie di classifica: limit 50, Open e All star. I tornei limit 45 maschili in calendario saranno trasformati in limit 50 mentre i limit 65 resteranno invariati. A discrezione degli organizzatori e previa autorizzazione si potranno inoltre attivare tornei con power modulabile a scelta da limit 30 a limit 70 con intervallo di 5 in 5.

TANTI FIGHTERS IN PIÙ
Ora ci sono due percorsi per qualificarsi: attraverso la classifica annuale Epic Race o attraverso i tornei Super Series della Urban Race.

1) La EPIC RACE
In singolare si qualificano i primi 4 giocatori di ogni classifica al 20 settembre 2020 ed in doppio i primi 4 delle 3 classifiche (Maschile, Femminile e Misto) che potranno scegliere il compagno all’interno della stessa classifica a condizione che abbiano giocato insieme almeno 3 tornei.

2) La URBAN RACE
I primi 8 giocatori premium della classifica provinciale di singolare Maschile e Femminile, limit 50 e Open, potranno giocare 1 dei 2 maxi eventi Super Series Road to Epic Finals i cui finalisti accederanno di diritto alle Epic Finals.

Anche coloro che durante l’anno per diversi motivi non sono riusciti a partecipare a tutti gli eventi in calendario possono ambire a una Epic card per le Finals. Si terrà conto in questo caso della classifica su base provinciale. Le categorie in gara sono i 4 singolari: Open Maschile, Open Femminile, Limit 50 Maschile, Limit 50 Femminile. Al 20 settembre i migliori 8 di queste categorie di ogni provincia, con licenza Premium attiva, si qualificheranno per la Road to Epic Finals, per cercare di conquistare, in due grandi eventi (uno al Nord e uno al Sud), la Epic Card per le Finals completando così il novero dei partecipanti. Sono esclusi i fighters qualificati direttamente tramite la Epic Race. Ciascun giocatore qualificato potrà scegliere in quale sede giocare la propria Road to Epic Finals.

SCOMPARE IL VINCOLO DELLO STORICO
Decade il vincolo dell'intervallo di 10 anni per i giocatori che in passato sono stati 4.2. in su. Per giocare i singolari Open e Limit, la condizione sarà avere una classifica attuale di massimo 4.4. oltre che avere compiuto i 15 anni e non avere mai raggiunto in carriera la I^ o la II^ categoria.

NUOVO CALENDARIO TORNEI
Alle Prequali IBI20 e al Gazzetta Tpra Challenge che distribuiranno 1.500 punti si aggiunge il Torneo delle Olimpiadi con 3.000 punti.

AL VIA I CAMPIONATI A SQUADRE
A grande richiesta arrivano anche i tornei a squadre. Saranno suddivisi in 3 fasi: locale, provinciale e regionale con un apposito regolamento.

Invitiamo tutti gli appassionati a consultare le variazioni del regolamento e ad approfondire le nuove opportunità offerte collegandosi al sito www.tpratennis.it. È proprio interagendo sul sito, commentando le news, scorrendo i tornei e iscrivendosi con un solo click, che la Race ha inizio e il mondo Fit/Tpra si allarga sempre più creando ponti di amicizia tra i fighters.

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi