Selva Alta, per la finale di A1 bastano 3 vittorie

Grazie al successo per 4-2 nella gara d’andata contro il Park Tennis Club di Genova, lo Sporting Club di Vigevano è a un passo dalla finale scudetto di Serie A1. Basteranno tre successi nel duello di domenica in Liguria: un traguardo alla portata di Baldi e compagni

27 novembre 2019

Ancora tre vittorie. Che arrivino nei singolari, nei doppi o all’eventuale doppio di spareggio non fa differenza. L’importante è che siano almeno tre, da provare a strappare domenica 1 dicembre nella trasferta al Park Tennis Club di Genova, per non vanificare il 4-2 della gara d’andata e compiere un altro passo avanti nel 2019 magico dello Sporting Club Selva Alta. Per i lombardi significherebbe raggiungere la finale di Serie A1, e provare a riportare in Lombardia uno scudetto maschile che manca da addirittura trent’anni, dal pokerissimo siglato fra 1985 e ‘89 dal Tennis Club Crema (tre volte) e dall’ormai scomparso Tennis Club ‘80 di Mozzo, in provincia di Bergamo.

Quello che a inizio stagione era un sogno, si è trasformato prima in un obiettivo e poi in una possibilità concreta grazie alla splendida vittoria della scorsa domenica. Quando a Vigevano sono caduti anche i campioni d’Italia del 2016. Un 4-2 figlio dei successi in singolare dell’idolo di casa Filippo Baldi e del francese Antoine Hoang, ma soprattutto di un vero miracolo nei doppi. Gli stessi Baldi e Hoang hanno sconfitto la stellina Lorenzo Musetti e Simone Bolelli, uno che in doppio ha vinto uno Slam (Australian Open 2015 con Fognini) ed è arrivato in Lombardia dopo l’esperienza in nazionale alle Davis Cup Finals di Madrid. Roberto Marcora e il “vivaio” Davide Dadda hanno invece fatto lo sgambetto, in rimonta, alla coppia Mager/Arnaboldi, spuntandola per 10/8 in un match tie-break fondamentale.

L’avessero perso, quel super-tie break, in Liguria avrebbero dovuto ricominciare da zero, invece i ragazzi di Vigevano si presenteranno nella Città della Lanterna con un piccolo ma importante vantaggio, che fa passare in secondo piano il fattore campo e una superficie - la terra battuta - più favorevole ai padroni di casa. Per conquistare la finale, contro una fra Match Ball Siracusa e Ct Vela Messina protagonista dell'altra semifinale, ai genovesi serviranno cinque punti (6-0, 5-1 o 4-2 più la vittoria nel doppio di spareggio le combinazioni possibili), mentre agli ospiti ne bastano come detto tre. Pochi, se parametrati alle trenta vittorie già arrivate da inizio campionato; ma più pesanti.

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi