Vigevano-Genova la semifinale di A1 maschile

Il Selva Alta sfiderà il Park Tennis Club Genova, andata a Vigevano e ritorno in Liguria. Tc Crema-Ct Bologna lo spareggio play-out

19 novembre 2019

Uno scontro tra titani ed un derby. Questo l’esito del sorteggio svoltosi in mattina nella sede federale per quanto riguarda i play-off scudetto di Serie A1 maschile. Sporting Club Selva Alta Vigevano-Park Tennis Club Genova e Match Ball Siracusa-CT Vela Messina sono le semifinali da cui usciranno le due finaliste che si contenderanno il tricolore nella finale dell’8 dicembre al PalaTagliate di Lucca. Andata il 24 novembre a Vigevano e Siracusa, il ritorno l’1 dicembre a campi invertiti.

VIGEVANO-GENOVA
Lo Sporting Club Selva Alta Vigevano è la squadra ad aver conquistato più punti nella fase a gironi, 16 a fronte di cinque vittorie e un pareggio. Ma la qualificazione nel gruppo 2 è stata in bilico fino all’ultima giornata con il testa a testa contro il Parioli. Filippo Baldi si è caricato la squadra sulle spalle insieme a Roberto Marcora, traghettandola fino alle semifinali. Saranno loro i due punti di forza verso la finale, oltre al jolly Antoine Hoang, utilizzato nell’ultimo turno e quindi a disposizione.
Nella fase a gironi, il Park Tennis Club Genova ha confermato di meritare il ruolo di grande favorito per la vittoria finale di cui era accreditato già allo start del campionato. Lo spagnolo Andujar (che con il 64 Atp e il top player assoluto di queste finali scudetto) Mager, Giannessi, Bolelli, Arnaboldi e Musetti sono le punte del dream team ligure che ha fagocitato il Girone 3 con cinque successi di fila, e saranno tutti convocabili per la fase finale essendo già scesi in campo almeno una volta.



Sorteggiati anche i play-out. Questi gli accoppiamenti degli spareggi: SG Angiulli Bari-TC Prato, TC Vomero-TC Italia Forte dei Marmi, Ata Trentino-CTD Massa Lombarda, TC Crema-Ct Bologna. Andata il 24 novembre, ritorno a campi inverti l’1 dicembre. Le perdenti delle quattro sfide retrocedono in A2.

CREMA-BOLOGNA
Il TC Crema, a metà del cammino in testa al girone 1, è crollato ritrovandosi a chiudere la classifica dopo tre sconfitte consecutive. Golubev, Lorenzi e Ungur possono essere le ancore di salvataggio contro Bologna, che nel gruppo 2 non è riuscito a reggere il passo di Vigevano e Parioli ed ora si aggrappa a Federico Gaio per mantenere la categoria.


Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi