Campionato a squadre invernale CR Lazio e I Gabbiani

Il torneo è in programma dal 18 gennaio al 14 marzo 2020: i dettagli

05 dicembre 2019

CAMPIONATO A SQUADRE INVERNALE FIT COMITATO REGIONALE LAZIO IN COLLABORAZIONE COA.S.D. I GABBIANI

            DAL 18 GENNAIO AL 14 MARZO 2020

 

Art. 1 - STRUTTURA DEL CAMPIONATO

1. Il Campionato regionale a squadre invernale è suddiviso nelle seguenti categorie:

Open maschile

Open femminile

III CATEGORIA MASCHILE (si possono iscrivere giocatori con classifiche che vanno da 31 a 4NC)

III CATEGORIA FEMMINILE (si possono iscrivere giocatrici con classifiche che vanno da 31 a 4NC)

LIMITATO  3/3 MASCHILE e LIMITATO 3/3 FEMMINILE (si possono iscrivere giocatori/giocatrici con classifiche da 33 a 4NC)

IV CATEGORIA MASCHILE (si possono iscrivere giocatori con classifiche che vanno da 41 a 4NC)

IV CATEGORIA FEMMINILE (si possono iscrivere giocatrici con classifiche che vanno da 41 a 4NC)

LIMITATO 4/4 maschile e LIMITATO 4/4 femminile (si possono iscrivere solo giocatori/giocatrici con classifica da 44 a 4NC).

2. I giocatori/trici per poter essere schierati, dovranno essere sempre in regola con il tesseramento.

Art. 2 – ISCRIZIONE E AMMISSIONE

  1. La domanda di iscrizione dovrà essere compilata solo ed esclusivamente tramite il portale SGAT del Circolo entro l’8 gennaio 2020. Per ogni squadra iscritta è prevista la tassa di € 60 (quota F.I.T. tramite iscrizione SGAT, addebitata nell’economato del Circolo) più €.60 da versare all’ASD I GABBIANI. A partire dalla 3° squadra iscritta (indicate con squadra A, B, C…): iscrizione €.60 quota F.I.T, e € 50 ASD I GABBIANI.

Copia delle Iscrizioni delle Squadre (stampate da SGAT) dovranno pervenire alla ASD I Gabbiani entro e non oltre l’8 gennaio 2020. Le quote d’iscrizione devono essere regolarizzate prima dell’inizio della manifestazione tramite bonifico bancario.

Per il pagamento relativo alle quote F.I.T. (addebitate nell’economato del Circolo) bonifico bancario utilizzare le coordinate bancarie: IT74U 01005 03309 000000000595.

Per il pagamento all’ ASD I GABBIANI, utilizzare le coordinate bancarie: presso Banca Prossima

IT 62J 03359 01600 100000075843.

 

2. Ogni affiliato può iscrivere un numero illimitato di squadre. Per la composizione delle squadre non ci sono vincoli di classifica (esclusi quelli indicati nel presente regolamento). Il passaggio da una squadra all'altra non è mai consentito.

3. La lista dei giocatori inseriti all'atto dell'iscrizione (minimo 2) può essere integrata da giocatori/trici non inseriti in alcuna squadra fino a raggiungere il numero massimo di otto giocatori/trici; Tali giocatori/trici potranno essere aggiunti solo se aventi una classifica uguale o inferiore a quella del giocatore/trice di più bassa classifica inserito nella lista all'atto dell'iscrizione.

4. Nella lista d’iscrizione può essere inserito un solo giocatore straniero tesserato per l’affiliato in questione.

 

Art. 3 - MODALITA' DI SVOLGIMENTO E ORARI

1.Il Campionato si compone, per ogni sua categoria, di una prima fase a girone semplice divisa, per quanto possibile, a livello provinciale ovvero tenendo conto delle distanze chilometriche e di una seconda fase che assegna il titolo, con tabellone di estrazione ad eliminazione diretta. Sono promosse alla seconda fase a tabellone le prime due squadre di ogni girone. E’ prevista anche una seconda fase di consolazione denominata “Coppa Lazio” a cui vengono iscritte la terza e la quarta squadra classificata di ogni girone. Nei casi di rinuncia non sarà inserita nessun altra squadra. La formula potrebbe subire variazioni in base al numero di squadre iscritte.

Le gare di ogni categoria si concluderanno con semifinali e finali che si disputeranno il venerdì pomeriggio e il sabato pomeriggio in circoli ospitanti diversi.

2. Gli incontri del Campionato si disputeranno: il sabato con inizio alle ore 14.30 (o su richiesta dei singoli affiliati eventualmente di domenica mattina/primo pomeriggio).

3. Le giornate di gara saranno le seguenti: 18, 25 gennaio, 1, 8, 15, 22, 29 febbraio, 7, 13 e 14 marzo

4. I gironi al massimo saranno formati da 4 squadre.

 

Art. 4 - FORMULA DEGLI INCONTRI E ORDINE DI GIOCO

1. Ogni incontro intersociale è formato da tre incontri:

a. 2 singolari;

b. 1 doppio.

2. Il Giudice arbitro stabilisce l'ordine degli incontri individuali con l'accordo dei capitani o, in mancanza, per sorteggio; in ogni caso, i doppi non possono iniziare prima del termine dell’ultimo singolare.

3. Il Giudice arbitro, se i campi messi a disposizione sono in numero maggiore del minimo richiesto (1), può utilizzarli tutti contemporaneamente, secondo l'ordine stabilito degli incontri.

3. Le operazioni preliminari si svolgeranno in due fasi:

a. 1° fase formazione dei singolari;

b. 2° fase formazione del doppio.

 

Art. 5 - SISTEMA DI PUNTEGGIO

1. Gli incontri di singolo si disputano al meglio delle tre partite (due partite su tre), con applicazione del tie-break sul punteggio di sei giochi pari in tutte le partite e l’applicazione del metodo di punteggio NO ADVANTAGE;

2. Nell'incontro di doppio si applica il metodo di punteggio NO ADVANTAGE e sul punteggio di un set pari, in luogo della terza partita, si disputa un long tie-break a 10 punti.

 

Art. 6 - SEDE DEGLI INCONTRI, VARIAZIONI, CLASSIFICHE

1. Gli affiliati possono concordemente chiedere la preventiva autorizzazione del Commissario di Gara regionale per anticipare o posticipare la data di svolgimento o per un orario di inizio differente o per la variazione della sede dell'incontro intersociale; tuttavia detta richiesta congiunta deve pervenire al Commissario di Gara almeno tre giorni prima del giorno fissato per l'incontro. L’orario di gioco non deve pregiudicare la possibilità di concludere l'incontro intersociale nella giornata stabilita.

2. In difetto di quanto scritto al comma 1, verrà decretato per entrambe le squadre l'incontro perso con il massimo punteggio previsto dal campionato.

3. Ogni incontro vinto (singolare o doppio) nella fase a girone assegna un punto nella classifica (es. una gara persa per 2-1 assegna comunque un punto in classifica).

4. Ai fini della classifica del girone si rammenta che assenze, rinunce o ritiri comporteranno l'applicazione delle penalizzazioni previste dagli artt. 7. 2. 16 , 17, 18, 19, 20 e 21 dell’ RTS. Qualora al termine del girone, due o più squadre si trovino in parità, la classifica sarà determinata secondo i dettami dell’art. 7.1.16 del RTS, ma il punto d) è sostituito da: numero set vinti. Solo in ultima ulteriore analisi è previsto un sorteggio pubblico.

5. Per gli incontri relativi alla seconda fase ad eliminazione diretta, per stabilire la sede dell'incontro si segue quanto disposto dall' RTS.

 

Art. 7 - RINVIO INCONTRI PER CAUSE DI FORZA MAGGIORE

1. Quando non è possibile iniziare o proseguire un incontro intersociale per motivi di forza maggiore, relativamente alla 1^ fase regionale a girone, si procede come segue:

a. I capitani delle squadre concordano, di concerto con il Giudice Arbitro, una data che sia anteriore a quella dell’ultima giornata di gara;

b. In mancanza dell’accordo e poiché non è prevista una data per il recupero, l’incontro intersociale deve essere disputato il giorno successivo. L’accordo deve essere verbalizzato ed allegato al referto della gara. Il Giudice Arbitro ha l'obbligo di prendere decisioni in conformità alle norme esistenti.

2. Nel caso in cui nell’ultima giornata di gara l’incontro intersociale non viene disputato o interrotto per causa di forza maggiore, l’incontro medesimo deve essere disputato il giorno successivo.

3. Se l’incontro non viene disputato per causa di forza maggiore nel giorno come sopra fissato, per il rinvio, questo è stabilito dal Commissario di Gara competente.

4. Gli incontri rinviati o sospesi debbono essere disputati (con l'accordo dei capitani e del giudice arbitro) in una data antecedente di almeno tre giorni prima del turno successivo se ad eliminazione diretta.

 

Art. 8 - PRESENZA DEGLI UFFICIALI DI GARA E ARBITRAGGIO

1. Nel caso in cui l'affiliato ospitante non metta a disposizione il Giudice Arbitro (GAAF o GAQR), l'affiliato ospitante è soggetto a sanzione pecuniaria ed alla perdita dell'incontro con il massimo punteggio consentito dalla formula del Campionato;

2. L'affiliato ospitante non è tenuto a mettere a disposizione due arbitri di sedia in quanto viene applicato il CASA (Appendice II dell’RTS).

3. Il Fur/DSR si riservano di designare un giudice arbitro federale a propria discrezione.

 

Art. 9 - REFERTO ARBITRALE E ALLEGATI

1. Il referto arbitrale deve essere redatto tramite il portale SGAT.

2. All’email dei Gabbiani devono essere inviati i seguenti allegati:

a. Le formazioni delle squadre presentate dai capitani sul modulo in vigore;

b. Le eventuali dichiarazioni liberatorie e le relative tasse sub-judice riscosse;

c. Gli eventuali reclami presentati con le decisioni motivate dal Giudice Arbitro e le relative tasse incamerate. In particolare deve essere indicata l'ora di presentazione e la ricevibilità dei reclami sui quali il Giudice Arbitro non è stato in grado di decidere e che dovranno essere riproposti, secondo i tempi previsti, al Commissario di gara;

d. I verbali degli eventuali accordi sottoscritti dai capitani delle squadre e dal Giudice arbitro;

e. Il modulo DAE compilato.

 

Art. 10 - TRASMISSIONE DEI RISULTATI

1. L'Affiliato vincente è tenuto a comunicare il risultato dell'incontro intersociale ai I Gabbiani, a mezzo posta elettronica. L'inosservanza di tale disposizione costituisce infrazione disciplinare.

 

ART. 11 – Rinvio alla Carte Federali

  1. Per quanto non previsto nel presente regolamento, valgono i Regolamenti e le Norme della FIT.

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi