Classifiche ATP: cinque campani entrano nel ranking

In singolare Di Nocera e De Maio; in doppio Perin, Liucci e Cacciapuoti

di Maria Grazia Ciotola | 24 settembre 2019

Dal 5 agosto scorso, con l’inserimento nel ranking mondiale di tutti i punti Atp conquistati in singolo e in doppio nei tornei ITf da 15mila dollari (che fino al 4 agosto assegnavano solo punti per il ranking ITf) sono cambiate in parte le classifiche internazionali, con l’innesto di tanti giocatori che in pratica possono festeggiare la “prima volta” in un ranking Atp. Anche la Campania può festeggiare, con ben cinque giocatori che fanno lo storico esordio in Atp. Si tratta in singolare dell’irpino Mauro De Maio, del 2002, quindi al primo anno under 18, che ha conquistato i primi 2 punti (nell’ITF di Tabarka, in Tunisia, a maggio e luglio), salendo al numero 1489, e di Riccardo Di Nocera, del 2000, che ha ottenuto il primo punto Atp in carriera (al n.1955), nel 25mila di Santa Maria di Pula, in marzo.

In doppio, si tratta del sannita Francesco Liucci, del 1999, con 8 punti al numero 1448; dei napoletani Riccardo Perin, del 2000, con 4 punti al n. 1758, e di Simone Cacciapuoti, del 2001 e quindi ancora under 18, che ha conquistato i suoi primi 2 punti Atp, ponendosi al n.2281. Da notare che Riccardo Di Nocera quest’anno, oltre che nel singolo, è entrato anche per la prima volta nella classifica Atp di doppio, al numero 1325 (con una finale all’ITF di Reggio Emilia, in maggio).

Tornano in classifica in singolare e in doppio, ma c’erano stati già negli anni precedenti, i campani Giovanni Calvano (4 punti in singolare e n.1310 Atp), Pasquale De Giorgio e Giovanni Rizzuti (1 punto in singolare).

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi