Lemon Bowl: stop in finale Alessio Pergola

Il giovane tennista calabrese perde in due set la finale contro il favorito Daniele Rapagnetta. Ma quello di Roma resta comunque un grande risultato

06 gennaio 2020

È mancata solo la ciliegina sulla torta per Alessio Pergola, protagonista di un grande Lemon Bowl, sconfitto solo in finale da un avversario che si è dimostrato il più forte di tutti. Ha vinto con grande merito Daniele Rapagnetta, che ha sconfitto in due set il giovanissimo tennista calabrese con il punteggio di 6-2, 6-4.
Un torneo letteralmente dominato per Rapagnetta, che non ha perso nemmeno un set nel tabellone Under 14 maschile. È stato proprio Pergola l’avversario capace di creare i maggiori problemi al vincitore soprattutto in un combattutissimo secondo set della finale giocata sui campi in terra battuta del New Penta 2000 di Roma. Ma alla fine Rapagnetta ha avuto la meglio per 6-4 ed ha chiuso la finale in due partite.
Per Pergola, dopo le semifinali dello scorso anno negli assoluti under 13, un altro grande risultato, al di là della sconfitta nel match che ha assegnato il titolo. Diversi gli avversari che il tennista calabrese ha superato per arrivare in finale: il giovane calabrese, infatti, ha superato al primo turno Francesco Genovese con il punteggio di 6-3, 6-0. Poi, negli ottavi di finale, ha battuto Jacopo Vasamì per 6-3, 1-6, 6-2, mentre nei quarti di finale, opposto a Raymi Paci, Pergola ha faticato solo nel secondo set perso al tie-break, ma il primo ed il terzo sono stati letteralmente dominati: 6-2, 6-7, 6-0 i parziali. In semifinale, infine, il ragazzo, tesserato per l'Accademia del tennis di Reggio Calabria, ha battuto Andrea Giulianelli per 6-3, 6-1.
Il Lemon Bowl termina quì, ma per Pergola la stagione è appena iniziata.
 

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi