Serie A-2: Polimeni finalmente in campo

Arriva il momento dell’esordio per il Circolo tennis “Rocco Polimeni” nel campionato di serie A-2. I reggini sfidano la Canottieri Casale

19 ottobre 2019

Un’attesa che sembrava quasi senza fine: è servita la terza giornata per l’esordio nel campionato di A-2 del circolo tennis “Rocco Polimeni” di Reggio Calabria. Il calendario prima, un ritiro poi, non hanno permesso alla compagine calabrese di scendere in campo nelle prime due giornate, ma, allo stesso tempo, di portare a casa comunque due punti.

Nel primo turno, infatti, la formazione reggina ha osservato il turno di riposo, mentre nella seconda giornata il calendario prevedeva per il “Polimeni” la gara casalinga contro il Due Ponti. Ma la squadra ospite ha deciso di ritirarsi dal campionato. Dunque vittoria praticamente a tavolino, ma niente tennis.

Sarà la volta buona domenica 20 ottobre, giorno del match che vedrà i calabresi opposti alla Canottieri Casale in casa. O meglio, in casa…si fa per dire. Perché non si giocherà a Reggio Calabria, ma a Messina sui campi del CUS Unime. Problemi con il campo “coperto” non permettono, infatti, al “Polimeni” di giocare nel proprio impianto le gare casalinghe del campionato di A-2. Dunque bisognerà attraversare lo Stretto e recarsi nella vicina Messina.

Il calendario ha permesso ad Andrea Grazioso, Simone Bono, Emanuele Tarsia, Fabrizio Sarra e all’austriaco Michael Linzer di avere più tempo per farsi trovare pronti per l’esordio stagionale. Un match certamente non semplice, ma, per quanto concerne l’obiettivo stagionale, si punta alla salvezza. Magari passando anche dai playout, già praticamente garantiti dopo il ritiro del Due Ponti: “Abbiamo cercato di allestire una squadra – ha detto il direttore sportivo del Polimeni, Emilio Cozzupoli – valorizzando, come sempre, i nostri giovani. Il nostro portacolori, ancora una volta, sarà Andrea Grazioso. Anche quest’anno, poi, Michael Linzer sarà dei nostri; infine ci sono i ragazzi del nostro vivaio, Bono, Sarra e Tarsia. Il nostro obiettivo è la salvezza, ma anche l’inserimento di altri giovani del vivaio. Speriamo di crescere; sono molto contento per la grande stagione di Andrea Grazioso, che ha ottenuto ottimi risultati, come la semifinale agli assoluti di seconda categoria, che a fine anno potrebbero significare il passaggio da 2.3 a 2.2 o, forse, anche 2.1. Speriamo, poi, che Linzer possa fare la differenza perché, a questi livelli, se non hai un giocatore fra i primi 200-300 al mondo fai davvero fatica”.

Per la società reggina, inoltre, l’obiettivo, a più lungo termine, è restare comunque nella categorie di vertice. Ci sono state negli ultimi anni, infatti, alcune stagioni contraddistinte da retrocessioni in serie B, ma, allo stesso tempo, caratterizzate da immediate promozioni in serie A-2: “Le retrocessioni possono starci – ha concluso Cozzupoli - ma il nostro scopo è restare sempre ai vertici per poter essere anche un punto di riferimento per tanti circoli calabresi, che continuano a crescere”.

 

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi