Grande Sinner, Tiafoe battuto in quattro set

Fantastica prestazione di Jannik Sinner nelle Next Gen ATP Finals a Milano. Martedì sera il 18enne di Sesto Pusteria si è imposto nel match inaugurale sullo statunitense Frances Tiafoe (ATP 46) in rimonta per 3-4(4), 4-2, 4-2, 4-2.

di Manuel Tabarelli | 05 novembre 2019

Gli occhi di tutti per l’apertura ufficiale della terza edizione del torneo più rivoluzionario del mondo erano proprio sul padrone di casa Jannik Sinner. L’azzurrino, nel girone B insieme all’americano Frances Tiafoe, il francese Ugo Humbert e lo svedese Mikael Ymer, ha affrontato stasera all’Allianz Cloud di Milano Tiafoe, numero 46 ATP, già recentemente incontrato e battuto nei quarti dell’ATP 250 di Anversa per 6-4, 3-6, 6-3. 

Le Next Gen ATP Finals si giocano al meglio dei 5 set. Si aggiudica il set il primo a conquistare quattro game (ed eventuale tiebreak sul 3-3) senza vantaggi. In caso di parità nel game, non si giocheranno i vantaggi. Sul 40-40 starà al giocatore alla risposta decidere da quale lato rispondere nel punto che assegnerà il game. Sinner ha ricevuto una wild card dalla Federazione per le Finals, ma visto che tre dei primi quattro Under 21 della classifica generale non sono presenti a Milano, l’altoatesino sarebbe entrato anche come ottavo giocatore.

La partita tra il 18enne pusterese, attuale numero 95 del ranking, e Tiafoe era molto equilibrata. Entrambi i tennisti hanno portato a casa i loro turni di battuta fino al 3-3, nel tiebreak lo statunitense ha avuto il fiato più lungo, imponendosi per 7-4.

Nella seconda frazione di gioco Sinner ha sprecato tre palle break nel terzo gioco, conquistando poco dopo comunque il break del 3-2. Sul proprio servizio il pusterese ha sfruttato il primo set point per il 4-2. Anche nel terzo set Sinner è andato subito in vantaggio per 2-1. L’azzurro ha controllato questo vantaggio, chiudendo i giochi sul 4-2. Sinner, spinto dall’esaurita Allianz Cloud di Milano, ha giocato un grande tennis pure nel quarto set. Dopo un’ora e 26 minuti di gioco il beniamino locale ha trasformato la terza palla match per il 4-2 finale.

Con questa vittoria la stella altoatesina si porta a casa 33.000 dollari di montepremi. Sinner è il primo azzurro a vincere un match nei Next Gen ATP Finals. “Ho fatto il mio gioco, servendo molto bene (14 ace, n.d.r.). Sono molto contento della vittoria”, afferma un sorridente Sinner. Domani l’azzurrino se la vedrà nel secondo match dopo le ore 19.30 con lo svedese Mikael Ymer (ATP 74), che ha superato oggi il francese Ugo Humbert in quattro set.
 

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi