Lucky Loser Seppi battuto a Parigi-Bercy

Martedì sera Andreas Seppi è stato eliminato nel secondo turno del Masters 1000 di Parigi-Bercy. Il 35enne caldarese, entrato nel main draw come lucky loser, si è dovuto arrendere al moldavo Radu Albot (ATP 50) in due tiebreak per 7-6(5), 7-6(6).

di Manuel Tabarelli | 29 ottobre 2019

Seppi era già stato eliminato domenica nelle qualificazioni di Parigi-Bercy, ieri però il caldarese è scivolato lo stesso nel tabellone principale come “lucky loser” al posto dello svizzero Roger Federer, che ha deciso di rinunciare al torneo di Parigi-Bercy. Seppi ha avuto anche un bye all’esordio, perché Federer era accreditato dalla terza testa di serie. Al secondo turno il tennista d’Oltradige, numero 74 del mondo, ha incontrato il moldavo Radu Albot. Tre i precedenti fra Seppi ed Albot, due vinti dall’altoatesino. Nel 2017 Seppi si è imposto sia a Miami che ad Antalya in due set, mentre il moldavo ha vinto l’ultimo incontro, l’anno scorso a Marrakech, in rimonta per 1-6, 6-3, 6-0. Anche oggi l’ha spuntato Albot. 

Il primo set era molto equilibrato fino al 6-6 pari, anche se Seppi era già in svantaggio per 5-2 e sul 5-6 ha dovuto annullare anche una palla set. Nel tiebreak Albot ha avuto il fiato più lungo, affermandosi di misura per 7-5. Nella seconda frazione di gioco l’azzurro ha invece allungato subito sul 3-0 e 5-2. Il moldavo non si è arreso, strappando Seppi nel nono gioco il servizio per il rebreak del 5-4. Poi pure questo set si è deciso nel tiebreak. Tiebreak dove Seppi era già avanti per 4-1, ma l’azzurro si è fatto nuovamente rimontare. Albot ha chiuso l’incontro con la sua seconda palla match sull’8-6 finale.

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi