Seppi convocato per le sfide di Coppa Davis

Come già ad inizio febbraio nell’ultimo incontro di Coppa Davis contro l’India, il capitano della squadra azzurra Corrado Barazzutti ha convocato per la fase finale di Madrid il caldarese Andreas Seppi.

di Manuel Tabarelli | 22 ottobre 2019

Il numero 71 del mondo farà parte della formazione italiana che giocherà dal 18 al 24 novembre nella “Caja Magica” assieme a Matteo Berrettini (ATP 11), Fabio Fognini (ATP 12), Lorenzo Sonego (al debutto, ATP 56) e lo specialista nel doppio Simone Bolelli (ATP 327).

Con due vittorie nei suoi singolari Andreas Seppi aveva portato l’Italia nel 3-1 sull’India alle Finali di Coppa Davis a Madrid. Quest’anno la Coppa Davis viene giocata con un nuovo format. Alle Finali parteciperanno in un'unica sede (questa volta Madrid) 18 nazioni. L’Italia aveva pescato due avversari molto difficili come il Canada e gli Stati Uniti. 

Seppi e compagni esordiranno il 18 novembre contro i canadesi. Il capitano Frank Dancevic ha convocato Felix Auger-Aliassime (ATP 18), Denis Shapovalov (ATP 27), Milos Raonic (ATP 32) e Vasek Pospisil (ATP 168), tutti e quattro ottimi tennisti. Un solo precedente tra i due nazioni, con il Canada che ha battuto gli azzurri nel quarto di finale del World Group 2013 a Vancouver per 3-1.

Il 20 novembre ci sarà poi la sfida contro gli Stati Uniti. Finora le due nazioni si sono affrontate dieci volte in Coppa Davis, con l’Italia che si è imposto in soli tre occasioni. Nell’ultimo confronto disputato 21 anni fa, gli azzurri si sono imposti a Milwaukee per 4-1 sugli Stati Uniti. Convocati Taylor Fritz, Reilly Opelka, Sam Querrey, Frances Tiafoe e Jack Sock. L’assenza della stella John Isner è invece un bel colpo per la squadra italiana.


45 presenze in Coppa Davis per Seppi

Andreas Seppi, alla 30° convocazione in Coppa Davis, in carriera ha già giocato ben 45 match per gli azzurri, 39 nel singolo e sei nel doppio. Il suo bilancio è positivo, con 24 vittorie contro 21 sconfitte. A Madrid si giocherà sul veloce indoor della “Caja Magica”, uno stadio da 12.500 posti.

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi