-

Ferrazzoli, l’astro nascente del Lazio

Intervista all’allenatore della giovane tennista romana che si è messa in luce nei regionali U12

di Gianluca Lalli | 25 novembre 2019

Cecilia Maria Stella Ferrazzoli è una delle tenniste emergenti più promettenti del panorama femminile under 12. Con le affermazioni nei Campionati Regionali del Lazio e nel Master del circuito Junior Next Gen Italia, la giocatrice romana è riuscita a chiudere al meglio una stagione molto soddisfacente dal punto di vista dei risultati. Oltre a Cecilia, abbiamo intervistato il suo allenatore Alessandro Piccari, il quale ha disegnato un quadro chiaro e completo circa gli obiettivi da raggiungere ed i passi falsi da evitare.

Alessandro, cosa pensi dei risultati ottenuti da Cecilia? È stata una buona stagione da quel punto di vista?
“I risultati penso l’abbiano gratificata molto visto che fino a un paio di anni fa era di sicuro più indietro rispetto a tante bambine, sono contento”.

Quali pensi siano i punti focali per far migliorare una tennista così giovane?
“Senza dubbio Cecilia deve migliorare sotto il punto di vista tecnico. Soprattutto a queste età la priorità non può che essere quella”.

Quanto conta l’aspetto mentale? Sappiamo come le pressioni possano essere dannose soprattutto a questa età.
“L’aspetto mentale conta sempre. A questa età i ragazzi cominciano a conoscere la loro capacità di competere e da questo punto di vista Cecilia è molto avanti. Le pressioni provengono dall’ambiente circostante, noi addetti ai lavori dobbiamo essere bravi a farli guardare sempre più in alto, per far sentire loro che non esiste nessuna posizione da difendere, ma semmai da conquistare. Dal canto suo Cecilia è una bambina con la testa sulle spalle, consapevole che i successi a livello Junior devono essere considerati unicamente come base di partenza per avere in futuro una carriera professionistica”.

Cecilia, hai vissuto un’ottima stagione, con gli acuti nei Campionati Regionali under 12 e nel Master Junior Next Gen Italia a Milano. Sei soddisfatta dei tuoi risultati?
“Sono contentissima, perché mi alleno sempre volentieri e con grinta. È bellissimo essere ripagata con questi risultati, sia per me che per chi mi allena e sostiene”.

Quali sono gli obiettivi della prossima stagione?
L’obiettivo è continuare ad allenarmi e crescere. Per quanto riguarda i tornei mi piacerebbe fare bene nel Lemon Bowl e nel circuito Dunlop, oltre allo Junior Next Gen Italia al quale tengo molto”.

C’è un colpo nel tuo repertorio che pensi di dover migliorare più di altri?
“Devo migliorare in tutti i colpi perché sono ancora molto piccola, sempre con l’aiuto di Alessandro e di tutto il team che mi segue”.

Parliamo di sogni nel cassetto. Qual è il torneo che più ti piacerebbe vincere? Qual è la tua tennista preferita nel circuito Wta?
“Mi piacerebbe vincere Wimbledon, è il sogno di tutti quanti. Il mio tennista preferito è Nadal, mentre nel circuito Wta mi piace molto Sofia Kenin”.

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi