-

Mestre senza casa nel match decisivo di A2

Il maltempo ha distrutto la struttura del club veneto, impegnato domenica nella sfida da primato con le ragazze del Tc Rungg. Ultimo turno anche per Schio, Vicenza e Bassano

di Massimo Bresolin | 14 novembre 2019

La settima e ultima giornata di serie A2 maschile e femminile dirà molto del futuro della squadre venete perché a oggi le situazioni sono ancora molto indefinite fra salvezza, play off e play out.Nel femminile l’unica squadra in lizza per il Veneto è il Tc Mestre che al momento occupa il primo posto in classifica e che nel match contro il Tc Rungg si gioca il ranking definitivo. Il responsabile tecnico della squadra Pasquale Marotta, dopo la difficile trasferta di Cagliari, schiererà la squadra al gran completo perché l’obiettivo è chiaramente quello di fare bottino pieno e di assicurarsi la pole position nei play off. Purtroppo il Tc Mestre in queste ore è stato vittima delle pesanti condizioni meteo che hanno letteralmente spazzato via la struttura pressostatica costringendo la società a trovare un’altra sede di gioco o al limite a omologare in tempi record un altro campo che rispetti le caratteristiche richieste dal regolamento.
“Sono ore abbastanza concitate – ha dichiarato il presidente del circolo Roberto Pea – siamo rimasti senza struttura perché il maltempo ce l’ha portata via, inoltre è andato distrutto l’intero impianto di illuminazione e i danni sono piuttosto ingenti. Vista l’importanza della gara ci spiacerebbe giocare l’appuntamento in trasferta quindi adesso vediamo cosa riusciremo ad allestire entro domenica”.
In campo maschile invece il Tc Schio occupa la terza posizione a sette punti assieme al Coopesaro e a Palermo ma con sei lunghezze di distacco dai fanalini di coda Borgaro ed Eur Sporting. La formazione scledense andrà a giocare proprio a Pesaro.
Il Tennis Comunali Vicenza, in seconda posizione a pari punti con il Genova, attende in casa il Ct Reggio mentre la St Bassano, terza in classifica a pari merito con Perugia, va a Roma per affrontare il Villa York.

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi