-

A1, Selva Alta vola: basta un punto per la semifinale

Allo Sporting Club Selva Alta di Vigevano basterà un pareggio in casa col Tc Parioli nell’ultima giornata di Serie A1 per guadagnarsi la semifinale scudetto. Sarebbe un bel riconoscimento per un club che ha puntato sui lombardi e ha visto crescere il suo miglior “vivaio” fino ai primi 150 del mondo

15 novembre 2019

Allo Sporting Club Selva Alta avevano preso tante porte in faccia. La storica promozione in Serie A1 del 2014 sembrava durata solamente un paio d’anni, con l’amara retrocessione del 2016. Ma a Vigevano hanno continuato a crederci, si sono riguadagnati il massimo campionato nazionale già l’anno successivo e ora sono a un solo punto dalle semifinali scudetto. Basterà non perdere domenica 17 novembre, in casa contro la diretta concorrente Tennis Club Parioli, e avranno un posto fra le migliori quattro del campionato, insieme a Park Tc Genova, Ct Vela Messina e una fra Tc Italia, Tc Crema e Match Ball Siracusa.

Il lungo testa a testa del Girone 2 fra i ragazzi di Vigevano e il Tennis Club Parioli si deciderà con lo scontro diretto, dopo il 3-3 dell’andata, ma con i capitolini obbligati a vincere in virtù della sconfitta subita in trasferta a Trento il primo novembre. Il team dell’Sc Selva Alta, invece, ha vinto quattro match su cinque e vede il sogno semifinale a un solo punto, con la possibilità di giocare il match decisivo sui campi veloci di casa. Un piccolo handicap per gli ospiti, più pericolosi in condizioni di gioco diverse.

L’approdo alle semifinali scudetto sarebbe un bel premio per un club che ha investito sul campionato con attenzione, vedendo crescere il suo miglior 'vivaio' Filippo Baldi fino a conquistare un posto fra i primi 150 del mondo, puntando su altri due giocatori lombardi come Roberto Marcora e Alessandro Bega, e decidendo di ingaggiare quest’anno l’ex top 100 britannico James Ward, uno che nel palmarès ha persino una Coppa Davis conquistata con la 'brigata Murray'. Senza dimenticare l’altro vivaio Davide Dadda, protagonista di tre successi in singolare in altrettante apparizioni, e il giovane Simone Camposeo, a sua volta preziosissimo. Segno che ogni singolo giocatore ha meritato la propria fetta di una torta che adesso aspetta solo la ciliegina.

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi