-

Beinasco ricomincia vincendo. E manda un messaggio forte

L’esordio casalingo col Tc Parioli nascondeva parecchie insidie, ma le campionesse d’Italia in carica le hanno cancellate tutte. Il secco 4-0 dice che a Beinasco la fame di vittorie non si è affatto saziata. E presto in campo ci sarà anche Giulia Gatto-Monticone

18 ottobre 2019

Un messaggio forte e chiaro a tutte le dirette concorrenti, sin dalla giornata inaugurale. È quello che le ragazze del Tennis Beinasco, campionesse in carica, hanno lanciato in una domenica di Serie A1 trasformata in una festa grazie al 4-0 rifilato alle avversarie del Tennis Club Parioli, una fra le formazioni più forti dell’intero campionato. Doveva essere un duello aperto, che sulla carta vedeva le romane addirittura favorite in ognuno dei tre singolari, invece uno dopo l’altro i punti sono finiti tutti sul conto delle padrone di casa, a segno con Anastasia Grymalska, Federica Di Sarra e con la 'vivaio' di lusso Federica Rossi.

E pensare che lo scorso week-end in Piemonte hanno persino dovuto fare i conti con l’assenza della numero 1 Giulia Gatto-Monticone, impegnata in Russia per le qualificazioni del Wta di Mosca, ma la sostanza non è cambiata. Anzi, le ragazze capitanate dall’ex pro Nathalie Vierin (al debutto in panchina) hanno ripreso esattamente da dove avevano lasciato lo scorso dicembre a Lucca, quando al termine di una finale thriller contro il Tennis Club Genova 1893 si cucirono sul petto il primo Scudetto della storia del club.

A conquistare il punto tricolore allora erano state Di Sarra/Rossi, lo stesso doppio che domenica ha siglato il definitivo 4-0, lanciando la rincorsa alla doppietta con ancora tanta voglia di vincere. Ripetersi sarà ancora più difficile, ma intanto le ragazze di Beinasco si sono regalate il miglior avvio possibile, contro quella che nel Girone 2 dovrebbe essere la principale concorrente per il primo posto. E quando anche Giulia Gatto-Monticone sarà della partita, le piemontesi diventeranno ancora più forti. Arrivato, il messaggio?

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi