-

New Torre del Greco, Mastrelia punta i playoff

Il 25enne tennista napoletano in vista della seconda giornata di A1: “Siamo forti, ce la giochiamo con tutti”

di Maria Grazia Ciotola | 17 ottobre 2019

Il New Torre del Greco lancia la sfida. Invece di fermarsi a riguardare la prima vittoria della sua storia in serie A1, in casa contro l’Angiulli Bari, sta già pensando al secondo match di domenica prossima, in trasferta a Massa Lombarda. E poi ancora avanti, a una qualificazione possibile, verso i playoff scudetto che per ora sono solo un sogno. “Noi abbiamo una squadra compatta e competitiva e ne siamo consci, per questo non ci nascondiamo. Sappiamo che possiamo giocarcela alla pari con tutti, un gruppo unito che ha cambiato poco e che è diventato più forte grazie alle battaglie negli anni passati in serie A2”. A parlare è una delle bandiere del club, Antonio Mastrelia, napoletano di Torre del Greco, 25 anni, e oggi 2.5, ma con un passato internazionale di tutto rispetto, visto che per sei anni ha navigato nelle difficili acque delle classifiche internazionali Atp e in carriera ha giocato una cinquantina di tornei ITF. Antonio all’esordio in A1 si è regalato una doppia vittoria, in singolare e in doppio (con Moroni), uscendo dal match da vero protagonista.

“Sono felice per me, certo, ma sono felice anche per l’altro giocatore del vivaio, Orazzo che ha vinto bene e per tutti i miei compagni. Poi ovviamente per il punto in singolo di Gutierrez, che come al solito ci fa soffrire fino alla fine del terzo set, ma poi alla fine vince. Sono felice per i nostri tifosi, per gli appassionati che sono venuti a sostenerci nella nostra nuova casa all’Anthares di Giugliano, che ci ha accolto benissimo. E’ stato un esordio indimenticabile per tutti questi motivi”.

Domenica c’è il Massa Lombarda che ha perso 4-2 a Genova col Park ma che in casa sarà altro avversario.

“Giocano in un impianto e su campi che conoscono bene e per questo saranno ancora più pericolosi. Hanno una squadra compatta come la nostra. Nel primo match c’è stato Ocleppo uomo guida, vediamo con che squadra giocheranno domenica. Noi abbiamo una rosa ampia e compatta, con giocatori come Giovanni Cozzolino che abbiamo tenuto fuori all’esordio ma che è uno dei nostri punti di forza. In A1 partite facili non esistono, si sa, per questo noi non ci poniamo limiti. Siamo abituati al difficile”.

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi