-

A un anno dall'impresa, Beinasco ha ancora fame

Campionesse d’Italia dodici mesi fa, le torinesi del Tennis Beinasco si presentano al via di una nuova edizione della Serie A1 confermando il team del 2018. Un rinforzo è arrivato, ma gli elementi cardine sono gli stessi. “Ripetersi non sarà facile, ma vogliamo onorare lo scudetto”

11 ottobre 2019

Ripetere la storica impresa del 2018, quando le ragazze del Tennis Beinasco riuscirono a conquistare lo scudetto al termine di una finale da tachicardia, sarà durissima, ma le piemontesi hanno tutte le intenzioni di provarci. Lo faranno con una formazione che ha confermato le senatrici del team campione d’Italia, ovvero una Giulia Gatto-Monticone reduce dalla miglior stagione in carriera, più Anastasia Grymalska, Federica Di Sarra e la giovane Federica Rossi, preziosissima nel ruolo di numero 3 del team.

Insieme a loro, a completare la formazione ci sono la slovacca Rebecca Sramkova, numero 173 Wta, le “vivaio” Sofia Caldera e Giorgia Giacotto, e la new entry spagnola Alba Carillo Marin, 23enne numero 501 al mondo. Un innesto intelligente, perché aggiunge qualità e quantità, ma non va a stravolgere gli equilibri di un team affiatato e pronto ad andare a caccia del bis, partendo da un Girone 2 che annovera anche il Circolo Tennis Lucca, il Tennis Club Parioli e la neopromossa Circolo Tennis Siena.

“Molte formazioni si sono rinforzate - ha detto Sergio Testa, presidente del club che può vantare anche una squadra femminile in A2 -, e per questo il campionato sarà molto competitivo, anche se al di là delle rose di partenza molto dipenderà da chi effettivamente scenderà in campo. Ripetere l’impresa del 2018 sarà difficile, ma ci proveremo con l’obiettivo di onorare il tricolore”. Domenica 13 l’esordio casalingo contro le laziali del Tc Parioli: un match che, con una formula che non ammette errori come quella della Serie A1, può subito diventare determinante.

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi