-

Il Memorial "Giorgio Minini" parla straniero

La russa Maria Marfutina e lo svizzero Remy Bertola conquistano l'edizione 2019 del torneo sui campi del Tc Chatillon Saint Vincent: In finale sconfitti Stefania Chieppa e Alessandro Bega

29 dicembre 2019

Parla straniero il Memorial "Giorgio Minini", uno degli eventi più importanti di fine stagione, sui campi del Tc Chatillon Saint Vincent: a segno la 22enne russa Maria Marfutina e il 21enne svizzero Remy Bertola. Italia a secco, dunque, perché il milanese Alessandro Bega, favorito e plurivincitore del torneo, è sì arrivato domenica a giocarsi la finale, ma si è dovuto inchinare di fronte alla spinta e alla determinazione del giovane Bertola, ticinese di Lugano. Il torneo femminile è invece andato alla principale favorita, anche se, per avere la meglio sull'esperta Stefania Chieppa (classe 1986), la nuova regina del Minini ha dovuto impegnarsi non poco.

“Sono molto contenta – ha spiegato la Marfutina – di aver centrato il successo in questo torneo. La finale è stata intensa e la mia avversaria ha giocato su livelli altissimi. Io sono partita un po' contratta ed entrambe ci siamo concesse qualche errore nel primo set. Poi la partita è diventata più intensa ed è stata in equilibrio fino al 3-3, quando ho centrato il break decisivo”. 6-3 6-3 il risultato della finale femminile, chiuso in 90 minuti di gioco gradevole, seguito da molti appassionati che hanno occupato le tribune del campo centrale di Chatillon.

Remy Bertola, dal canto suo, ha concesso solo un game in più a Bega, chiudendo per 6-3 6-4. “Sono contento di questa vittoria – ha spiegato l'elvetico – ottenuta contro un giocatore di esperienza come Alessandro, che a Chatillon è un po' l'emblema del torneo con i suoi quattro successi. Io sono partito
senza alcuna pressione e ho saputo gestire bene i momenti delicati”. Una partita intensa che ha saputo regalare alcuni scambi di alto contenuto tecnico. Il giovane svizzero ha sfruttato un servizio puntuale, forte e preciso che gli ha permesso di guadagnare diversi punti.

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi