-

Australian Open, già un bel 10: Fognini ritrova subito Opelka

Dieci azzurri fra uomini e donne in tabellone, sorteggio poco fortunato: Tsitsipas e Zverev gli avversari di Caruso e Cecchinato, Sonego pesca Kyrgios, Seppi trova Kecmanovic e Travaglia affronta Garin. Berrettini (nel quarto di Federer) debutta con la wild card locale Harris, qualificati per Sinner e Giorgi, Paolini contro Blinkova

di Gianluca Strocchi | 16 gennaio 2020

Sono otto – in attesa della conclusione delle qualificazioni, dove Matteo Viola è al turno decisivo - i tennisti italiani al via nel tabellone principale maschile degli Australian Open, primo Slam della stagione in programma da lunedì 20 gennaio a domenica 2 febbraio sui campi in cemento di Melbourne Park, nella metropoli australiana.

La dea bendata non è stata troppo benigna con gli azzurri, visto che tre di loro sono stati subito abbinati a teste di serie e altrettanti hanno pescato avversari tutt’altro che agevoli, compreso Fabio Fognini, accreditato della 12esima testa di serie. Il 32enne di Arma di Taggia, numero 12 del ranking mondiale (gli ottavi nel 2014 e nel 2018  il suo miglior risultato nel major Aussie, a cui partecipa per la tredicesima volta, con lo storico successo in doppio nell’edizione 2015 come perla), ritrova infatti subito lo statunitense Reilly Opelka, numero 38 Atp, che agli ultimi US Open lo ha eliminato al primo turno in quattro set, poi l’azzurro si è preso la rivincita alle Finals di Davis imponendosi in tre set (il bilancio è dunque sull’1-1).

E’ invece rappresentato da un “padrone di casa” il primo ostacolo di Matteo Berrettini, numero 8 del ranking mondiale e del seeding, alla terza partecipazione di fila allo Slam australiano, prima volta da top ten in un Major: il 23enne romano affronta al primo turno l’australiano Andrew Harris, 25 anni, numero 162 Atp e in gara con una wild card (sfida inedita). Il sorteggio ha collocato Berrettini nel terzo “quarto” del tabellone, quello presidiato come testa di serie di riferimento da Roger Federer, numero 3 del mondo.

Numeri alla mano, senza ombra di dubbio l’esordio più complicato è quello che il sorteggio ha riservato ai due siciliani Salvatore Caruso e Marco Cecchinato. Il 27enne di Avola, numero 94 Atp, alla seconda partecipazione al tabellone principale a Melbourne (la prima nel 2018, quando superò le qualificazioni e poi cedette in 5 set a Jaziri), è stato infatti abbinato al greco Stefanos Tsitsipas, numero 6 del ranking mondiale e del tabellone, per la terza volta nel main draw a Melbourne dove dodici mesi fa raggiunse le semifinali eliminando anche Roger Federer e cedendo solo a Rafa Nadal: il 21enne di Atene, vincitore delle Next Gen ATP Finals 2018 a Milano, ha fatto suo l’unico precedente, nel 2017, negli ottavi del challenger di Brest. Dal canto suo il 27enne di Palermo, numero 76 della classifica mondiale, alla terza presenza nel main draw a Melbourne (uscito all’esordio nel 2016 e nella passata edizione), sarà opposto per la prima volta in carriera al tedesco Alexander Zverev, numero 7 Atp e del tabellone, che nelle quattro precedenti esperienze in questo torneo vanta come miglior piazzamento gli ottavi nella passata edizione.

Non è andata granché bene neppure a Lorenzo Sonego, numero 52 Atp, alla seconda partecipazione al main draw di Melbourne (secondo turno nel 2018, mentre lo scorso anno si è fermato nel match che valeva l’accesso in tabellone): il 24enne torinese nella parte alta del tabellone ha infatti “pescato” l’australiano Nick Kyrgios, numero 26 del ranking mondiale e 23esima testa di serie: il 24enne di Canberra – i quarti nel 2015 sono il suo miglior risultato nello Slam di casa, giocato sei volte nel main draw - si è aggiudicato l’unico confronto diretto, lo scorso anno al primo turno del “1000” di Cincinnati.

Stefano Travaglia, numero 75 del ranking (suo record personale), alla seconda apparizione in tabellone dopo il secondo turno raggiunto l’anno scorso partendo dalle qualificazioni, dovrà vedersela con il cileno Cristian Garin, numero 36 Atp, pure lui alla seconda presenza agli Australian Open (dodici mesi fa eliminato al debutto dal belga Goffin).

Andreas Seppi, numero 84 Atp, che disputa per la quindicesima volta il primo Slam dell’anno dove ha raggiunto in quattro occasioni gli ottavi (2013, 2015, 2017 e 2018), troverà dall’altra parte della rete il serbo Miomir Kecmanovic, numero 53 Atp, alla seconda partecipazione nel main draw di questo torneo dopo aver superato le qualificazioni lo scorso anno: non ci sono precedenti tra il 35enne di Caldaro e il 20enne di Belgrado, tra i protagonisti delle Next Gen ATP Finals nel novembre scorso a Milano.

A proposito di Next Gen, attende un giocatore proveniente dalle qualificazioni Jannik Sinner, numero 79 della classifica mondiale e trionfatore dell’appuntamento riservato ai migliori under 21 del circuito, all’esordio assoluto nello Slam Down Under.


TABELLONE SINGOLARE MASCHILE

RISULTATI

“Australian Open”
Grand Slam
Melbourne, Australia
20 gennaio - 2 febbraio, 2020
Aus$71.00.000 - cemento

SINGOLARE MASCHILE
Primo turno
Lorenzo Sonego (ITA) c. (23) Nick Kyrgios (AUS)
Andreas Seppi (ITA) c. Miomir Kecmanovic (SRB)
Marco Cecchinato (ITA) c. (7) Alexander Zverev (GER)
(8) Matteo Berrettini (ITA) c. (wc) Andrew Harris (AUS)
(12) Fabio Fognini (ITA) c. Reilly Opelka (USA)
Jannik Sinner (ITA) c. (q)
Salvatore Caruso (ITA) c. (6) Stefanos Tsitsipas (GRE)
Stefano Travaglia (ITA) c. Cristian Garin (CHI)

Paolini e Giorgi nel main draw femminile

In attesa della conclusione delle qualificazioni - dove sono al turno decisivo sono in lizza Elisabetta Cocciaretto, Martina Trevisan e Giulia Gatto-Monticone – sono due le giocatrici azzurre nel tabellone principale degli Australian Open, primo Slam del 2020, in programma dal 20 gennaio al 2 febbraio sui campi in cemento di Melbourne Park nella metropoli australiana.

Jasmine Paolini, numero 94 della classifica mondiale, alla seconda presenza nel tabellone principale di un Major – l’esordio assoluto lo scorso anno al Roland Garros -, affronterà la russa Anna Blinkova, numero 58 Wta, alla quarta partecipazione a Melbourne (secondo turno nel 2017, al debutto): la 21enne di Mosca ha vinto l’unico precedente con la 23enne toscana nata a Castelnuovo Garfagnana, disputato nel 2017 al primo turno del torneo ITF di Manchester.

Camila Giorgi, numero 103 Wta, è stata invece sorteggiata al primo turno contro una giocatrice proveniente dalle qualificazioni. Per la 28enne di Macerata si tratta dell’ottava partecipazione al Major Down Under, dove vanta il terzo turno raggiunto due volte, nel 2015 quando fu poi eliminata in tre set da Venus Williams e dodici mesi fa, stoppata da Karolina Pliskova.

IL TABELLONE PRINCIPALE FEMMINILE

RISULTATI

SINGOLARE FEMMINILE
Primo turno
Jasmine Paolini (ITA) c. Anna Blinkova (RUS)
Camila Giorgi (ITA) c. (q)

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi