-

Derby Marcora-Viola nei quarti a Noumea

Nel challenger in corso sul cemento in Nuova Caledonia il lombardo ed il veneto venerdì si giocheranno un posto nelle semifinali. Fuori a sorpresa, invece, Fabbiano, quinto favorito del tabellone

09 gennaio 2020

Derby tricolore venerdì nei quarti degli “Internationaux BNP Paribas Nouvelle Caledonie”, torneo challenger Atp dotato di un montepremi di 81.240 dollari in corso sul cemento di Noumea, in Nuova Caledonia: di fronte Roberto Marcora Matteo Viola.

Nella notte italiana infatti il 30nne lombardo di Busto Arsizio, numero 177 Atp (nuovo best ranking), ha liquidato per 62 62, in appena 56 minuti di partita, il giovane francese Harold Mayot, 17enne di Metz numero 688 del ranking mondiale, in tabellone grazie ad una wild card, mentre il 32enne veneto di Mestre, numero 219 Atp, ha dovuto sudare per due ore e tre quarti prima di riuscire ad imporsi per 64 67(5) 64 sul tedesco Yannick Hanfmann, numero 170 Atp e quindicesima testa di serie.

Fuori a sorpresa, invece, Thomas Fabbiano: il 30enne pugliese di San Giorgio Ionico, numero 111 Atp e quinto favorito del seeding, è stato eliminato per 64 76(3), dopo poco più di due ore di gioco, dallo sloveno Blaz Kavcic, numero 341 Atp, in gara con il ranking protetto.

RISULTATI

“Internationaux BNP Paribas Nouvelle Caledonie”
ATP Challenger
Noumea, Nuova Caledonia
6 – 12 gennaio 2020
$81.240 – cemento

SINGOLARE
Primo turno
Roberto Marcora (ITA) b. Carlos Taberner (ESP) 63 36 63
(10) Federico Gaio (ITA) bye
Matteo Viola (ITA) b. Andrea Collarini (ARG) 63 76(4)
(5) Thomas Fabbiano (ITA) bye

Secondo turno
Roberto Marcora (ITA) b. (10) Federico Gaio (ITA) 76(5) 67(6) 76(2)
Matteo Viola (ITA) b. (Alt) Zdenek Kolar (CZE) 64 46 64
(5) Thomas Fabbiano (ITA) b. (wc) Hugo Gaston (FRA) 62 62

Terzo turno (ottavi)
Roberto Marcora (ITA) b. (wc) Harold Mayot (FRA) 62 62
Matteo Viola (ITA) b. (15) Yannik Hanfmann (GER) 64 67(5) 64
Blaz Kavcic (SLO) b. (5) Thomas Fabbiano (ITA) 64 76(3)

Quarti
Roberto Marcora (ITA) c. Matteo Viola (ITA)

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi