-

La "garra" di Darderi: "è stato un 2019 da 8"

Il 17enne italo-argentino traccia un bilancio più che positivo della stagione appena archiviata. "Nel 2020 vorrei qualche punto Atp"

di Gianluca Lalli | 16 dicembre 2019

Origini argentine, 17 anni e tanta voglia di emergere: l’azzurro Luciano Darderi ha vissuto un anno intenso e ricco di prime volte. Con buone prestazioni a livello Junior e primi approcci a livello pro, il talento classe 2002 si è messo in luce attirando su di sé le attenzioni di molti tra addetti ai lavori e non. “La mia stagione è stata molto positiva – ha dichiarato Luciano – ho fatto tanta esperienza con gli Slam Junior e alla fine dell’anno ho raccolto buoni risultati nei Futures. Nel complesso mi ritengo soddisfatto, come voto mi darei un 7.5/8”.

Già campione nazionale under 16, l’italo-argentino, tifosissimo del Boca Juniors, ha impugnato per la prima volta la racchetta all’età di 5 anni grazie a suo padre Gino, suo primo maestro che ha avuto il merito di dare un’impronta importante e tangibile sul tennis del proprio ragazzo: “Ho iniziato a giocare in Argentina, col tennis è stato amore a prima vista. Fino all’età di 10 anni sono rimasto in Sud America, poi con la mia famiglia abbiamo deciso di venire in Italia. Il mio gioco – ha proseguito Darderi - è stato sempre improntato sull’aggressività, cerco sempre di mettere i piedi dentro al campo e di comandare lo scambio: non a caso il giocatore a cui più mi ispiro è Juan Martin del Potro”.

In questa stagione l’attuale numero 1438 del ranking mondiale ha inoltre disputato i Campionati Regionali Assoluti, dove in una finale al cardiopalma si è dovuto arrendere al su compagno di Serie B, e amico, Gian Marco Ortenzi: “La finale dei Regionali è stata dura, mi sentivo bene ma a lungo andare ho accusato un po’ di stanchezza. Lui ha gestito bene il match, io sono partito forte ma non è bastato”.

Il 2020 per Darderi sarà un viatico importante per consolidarsi a livello Junior e tentare di incamerare più punti possibili per scalare in fretta il ranking: “Nella prossima stagione il mio obiettivo è cercare di guadagnare una buona classifica a livello Itf, magari immagazzinando anche qualche punto Atp. Sono pronto, voglio fare bene”.

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi