-

Coppa Davis 2020: a marzo sarà Italia-Corea del Sud

Si giocherà venerdì 6 e sabato 7. Questo l’esito del sorteggio svoltosi alla Caja Magica di Madrid che ha definito gli accoppiamenti delle dodici sfide che qualificheranno alle Finals del prossimo anno

di Tiziana Tricarico | 24 novembre 2019

Sarà la Corea l’avversaria dell’Italia nel turno preliminare della Coppa Davis 2020, in programma il 6 ed il 7 marzo prossimo. Gli azzurri giocheranno in casa.
Questo l’esito del sorteggio svoltosi alla Caja Magica di Madrid - prima dell’inizio della sfida che assegna il titolo 2019 - che ha definito gli accoppiamenti delle dodici sfide che qualificheranno alle Finals del prossimo anno.

L’Italia ha vinto entrambi i confronti precedenti con la Repubblica di Corea: nel 1981 a Sanremo, nel primo turno del World Group, Corrado Barazzutti, Adriano Panatta, Paolo Bertolucci e Gianni Ocleppo vinsero per 4-1; nel 1987 a Seoul, sempre nel primo turno del World Group, Paolo Canè, Claudio Panatta e Simone Colombo si imposero per 3-2 (con Canè vincitore in tre set su Kim nel singolare decisivo).

Nella storia della Coppa Davis la Corea del Sud (o Repubblica di Corea) ha partecipato al World Group nel 1981, nel 1987 e nel 2008, ma non è mai riuscita a superare il primo turno (nelle prime due occasioni stoppata proprio dall’Italia). La nazionale asiatica ha riconquistato un posto nel Gruppo Mondiale grazie alla vittoria in trasferta in Cina nella sfida del Gruppo I Asia/Oceania.
Il tennista meglio classificato al momento è Soonwoo Kwon, 21 anni, numero 88 Atp come best ranking (con la maglia della nazionale cinque vittorie e due sconfitte in singolare; una sconfitta in doppio). Ma quello più rappresentativo è sicuramente Hyeon Chung, 23 anni, numero 19 Atp come best ranking (vincitore della prima edizione delle Next Gen Atp Finals a Milano nel 2017 e semifinalista agli Australian Open 2018), reduce da un anno e mezzo non proprio fortunato (in Davis 10 vittorie contro due sconfitte in singolare; due sconfitte in doppio). Senza dimenticare Duckhee Lee, 21 anni, numero 130 come best ranking (con la nazionale due vittorie ed una sconfitta in singolare; una sconfitta in doppio).

 

Italgas è team sponsor della nazionale italiana di Coppa Davis

Nei preliminari, in confronti diretti ancora con la tradizionale formula ‘casa e trasferta’ che ha fin qui caratterizzato e reso così affascinante la competizione a squadre nata nel 1900, saranno impegnate dodici delle diciotto squadre che hanno partecipato alle Davis Finals 2019 (escluse le quattro semifinaliste e le due wild card) e le dodici vincitrici degli incontri del Gruppo I che si sono giocati a settembre, con l'eccezione di India-Pakistan che deve ancora completarsi ed è stato spostato ad Astana, capitale del Kazakistan, per motivi di sicurezza (29-30 novembre).

Le vincenti del turno preliminare si qualificheranno per le Finali di Davis 2020, sempre alla Caja Magica di Madrid, mentre le perdenti saranno chiamate a disputare i play-off del Gruppo 1 a settembre 2020.

A completare il lotto delle protagoniste delle Davis Cup Finals del 2020 ci sono le quattro semifinaliste di quest’anno - Russia, Canada, Spagna e Gran Bretagna - e due wild card *, Francia e Serbia.

* (la scelta delle wild card tra le nazioni partecipanti alla prima edizione delle Finals con il nuovo format e che hanno chiuso dal quinto al diciottesimo posto, spetta a un apposito comitato, composto dal presidente della ITF, David Haggerty, dal fondatore e presidente di Kosmos, Gerard Piquè, dal CEO di Kosmos Tennis, Javier Alonso, e da Mark Woodforde, ex vincitore della Coppa Davis con l’Australia e membro del Comitato Davis Cup).

Tabellone turno preliminare

(1) Croazia c. vin. Pakistan/India
Ungheria c. (2) Belgio
Colombia c. (3) Argentina
(4) Stati Uniti c. Uzbekistan
(5) Australia c. Brasile
(6) ITALIA c. Corea
(7) Germania c. Bielorussia
(8) Kazakhstan c. Olanda
Slovacchia c. (9) Repubblica Ceca
(10) Austria c. Uruguay
(11) Giappone c. Ecuador
(12) Svezia c. Cile

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi