-

Challenger Ortisei: Sinner chiude a casa il suo 2019

Presentata la decima edizione, in programma dall’11 al 17 novembre: con il Next Gen azzurro in gara Travaglia, Caruso e altri nove tennisti italiani. Dal 27 ottobre il 15mila dollari ITF femminile in cui Verena Hofer dà l’addio al circuito professionistico

24 ottobre 2019

Jannik Sinner, la nuova speranza del tennis azzurro, sarà presente alla 10ª edizione dello Sparkasse Challenger Val Gardena Südtirol, Challenger Atp (64.000 euro di montepremi, sintetico indoor) in programma a Ortisei dall’11 al 17 novembre.
Il torneo è stato presentato all’Academy della Cassa di Risparmio a Bolzano, main sponsor dalla prima edizione, da Ellis Kasslatter, presidente del comitato organizzatore, e da Ambros Hofer, direttore del torneo. Presentata anche la quinta edizione del 15.000 dollari Raiffeisen ITF femminile Val Gardena Südtirol, in calendario dal 27 ottobre al 2 novembre.

Per il 18enne di Sesto Pusteria la presenza ad Ortisei non è mai stata in discussione. Chiuderà il suo splendido 2019 nel torneo di casa che lo ha visto protagonista già dodici mesi fa, quando ad appena 17 anni compiuti vinse la sua prima partita a livello Challenger proprio a Ortisei ai danni di Luca Giacomini, prima di arrendersi al secondo turno al francese Constant Lestienne. Sinner quest’anno ha bruciato le tappe, da numero 550 nel ranking mondiale a inizio stagioe è volato a ridosso dei primi cento: questa settimana il suo best ranking è numero 101, dopo la splendida semifinale di Anversa, ma con i punti del torneo che sta disputando a Vienna nella classifica live è già entrato in Top 100, ipotecando un posto nel tabellone principale degli Australian Open, primo Slam del 2020. Sinner in Val Gardena nell’agosto del 2018 giocò la sua prima finale ITF, nel 15.000 di Santa Cristina. Jannik cercherà di conquistare il suo terzo Challenger in carriera dopo Bergamo e Lexington. 

Ad Ortisei non giocherà solo il singolare ma anche il torneo di doppio. “Daremo la nostra wild card in doppio a Sinner e al suo compagno di allenamento a Bordighera, il giovanissimo Lorenzo Ferri, classe 2004. Jannik farà il suo esordio in doppio martedì 12 novembre alle ore 18 e giocherà la sua prima partita in singolare mercoledì 13 novembre, sempre alle 18. Questi sono gli accordi con Riccardo Piatti, il suo coach a Bordighera”, conferma Hofer.

 

Seppi rinuncia per le Davis Finals

Ovviamente siamo felicissimi che Sinner sia presente anche quest’anno, anche se la speranza di avere in tabellone pure Andreas Seppi l’abbiamo avuta - confessa Ambros Hofer - Sarebbe stato perfetto avere due campioni altoatesini, ma ovviamente rispettiamo la decisione di Andreas di non esserci per una ragione piacevole e importante”.

Il 35enne di Caldaro ha dovuto rinunciare per la chiamata in azzurro per le Finals di Coppa Davis a Madrid. “La Davis inizia il 18 novembre. Penso che andremo in Spagna qualche giorno prima, per questo motivo non potrò esserci a Ortisei quest’anno, mi dispiace”, ha detto Seppi, che vanta tre finali ad Ortisei ed è l’unico giocatore ad avere vinto per due volte il torneo (2013 e 2014). 

Travaglia guida l’entry list

E’ stata ufficializzata anche l’entry list del torneo: Ortisei avrà in tabellone due dei sette giocatori italiani presenti nei primi cento del mondo. La prima testa di serie sarà Stefano Travaglia, numero 83 del ranking ATP, 28 anni a dicembre, che arriva dalla sua stagione migliore con la vittoria al challenger di Sopot in Polonia. Poi Salvatore Caruso (numero 100) e subito dopo Jannik Sinner (101). Sono 13 i giocatori nei primi 200 al mondo, con dodici azzurri presenti in tabellone, tra cui spicca anche il nome di Stefano Napolitano, vincitore a Ortisei nel 2016. “Naturalmente siamo contenti dell’entry list, sarà un torneo interessante con tanti favoriti”, dice Hofer.

Saranno cinque le wild card in tabellone. Tre le assegnerà la Federazione Italiana, due sono degli organizzatori. “Le nostre wild card andranno a due giocatori della Val Gardena. A Patric Prinoth, che dal 30 settembre è presente nel ranking ATP, e a Erwin Tröbinger. Anche perché non abbiamo ricevuto altre richieste da parte di giocatori altoatesini”, spiega Hofer.

Biglietti in vendita online

L’ingresso nella giornata del lunedì è libero. Da martedì a venerdì i biglietti costeranno 10 euro, sabato e domenica (semifinali e finale) il prezzo sarà di 15 euro. È possibile acquistare i biglietti online in anteprima (https://shop.valgardena.it/it/tickets/).  

Come negli ultimi due anni gli appassionati di tennis in tutto il mondo hanno la possibilità di seguire il torneo gardenese in diretta su internet. Sul sito www.tennis-valgardena.com è installato un live score. Ci sarà inoltre il live stream sui due campi di gioco. Aggiornamenti in tempo reale, notizie fresche e foto come sempre sul sito del torneo, su Facebook (Internazionali Tennis Val Gardena) e Twitter (@tennisortisei).

Verena Hofer dà l’addio al tennis nel torneo di casa

Come antipasto, due settimane prima del challenger maschile Ortisei sarà teatro per la quinta volta di un torneo femminile. L’ITF Raiffeisen Val Gardena Südtirol è in programma dal 27 ottobre al 2 novembre e sarà l’ultimo torneo professionistico di Verena Hofer, la 22enne di Ortisei, campionessa italiana Under 14 e 16 nel 2011 e nel 2013, che ha deciso di chiudere la carriera professionistica in piena estate, si congederà dal pubblico di casa al “suo torneo” nel quale raggiunse la semifinale nel 2017 e i quarti nel dicembre scorso. Le wild card degli organizzatori per il tabellone andranno a due altoatesine, alla 16enne Laura Mair di Selva e a Silvia Saccani di Gais, che ha vinto le prime partite in tabellone nei tornei ITF nelle ultime settimane. Non sarà presente invece la caldarese Verena Meliss: la numero uno del tennis altoatesino è impegnata la prossima settimana nel doppio turno in Serie A2 con la compagine del TC Rungg.

Guida il seeding l’italiana Claudia Giovine (WTA 436) davanti alla slovena Veronika Erjavec (WTA 505) e la svizzera Xenia Knoll (WTA 750).

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi

augusto guadagnini
augusto guadagnini 07 novembre 2019

Forza Sinner! Sono stato al suo paese e a Ortisei nel mese di settembre(ho visto l'impianto dello challenge,a sud del paese)