-

Lemon Bowl: in campo per le qualificazioni. Moroni: "Torneo indimenticabile"

Oltre 100 match disputati a Roma sui campi dei circoli Eschilo 2, Polisportiva Palocco e New Penta 2000 a caccia di un posto nel tabellone principale delle categorie under 10, 12 e 14

27 dicembre 2019

Splende il sole sulla prima giornata di qualificazioni al Lemon Bowl 2020. Oltre 100 i match disputati a Roma, sui campi dei circoli Eschilo 2, Polisportiva Palocco e la sede centrale New Penta 2000: a darsi battaglia i migliori giovani italiani ed internazionali a caccia di un posto nel tabellone principale delle categorie under 10, 12 e 14, in scena dal 2 al 6 gennaio.

L’invito di Gian Marco ‘Jimbo’ Moroni – Vincitore delle edizioni 2006 (under 8) e 2012 (under 16), il romano Gian Marco Moroni ha mantenuto negli anni uno splendido ricordo del Lemon Bowl. “L’esperienza vissuta su questi campi avrà sempre un posto speciale nel mio cuore”, le parole dell’attuale numero 259 del ranking ATP. “Anche quest’anno, come sempre, ci saranno tantissimi ragazzi pronti a divertirsi, a stringere nuove amicizie e a disputare match avvincenti fino all’ultimo punto. Andate e sostenerli, non ve ne pentirete”.

Cerbo: “Lemon Bowl punto di riferimento”

Tra i presenti sui campi del circolo New Penta 2000 anche Giuseppe Cerbo, maestro e padre della piccola Martina (protagonista di un ottimo esordio) impegnata nel suo primo anno da under 12. “Stiamo lavorando molto sull’aspetto fisico – ha dichiarato Cerbo – così da gestire al meglio questo momento di transizione. La palla rimbalza di più, quindi la rapidità negli spostamenti non può che essere un aspetto fondamentale. Il Lemon Bowl è un punto di riferimento per maestri, atleti e genitori. Qui si ha l’occasione per rivedere e salutare amici e colleghi provenienti da ogni parte d’Italia. La gioia sul volto di centinaia di ragazzi è il messaggio migliore che lancia uno sport fantastico come il tennis. Lo spirito di divertimento è la chiave di questo magnifico torneo e viverlo da padre consente di mettere a fuoco i veri valori”.

Buona la prima per Angelica Sara

Inizia alla grande l’avventura di Angelica Sara. La ligure, classe 2009, ha dominato il match con Bianca Goretti valido per il primo turno di ‘quali’ del tabellone under 12, imponendosi con un netto 6-0 6-0. “Sono felicissima di aver vinto questa partita, avevo buone sensazioni e sono riuscita a metterle in campo. Al Lemon Bowl mi trovo benissimo, i circoli sono stupendi e riesco sempre a giocare delle grandi partite. Giocatrice preferita? Amanda Anisimova. Adoro il suo tennis, è giovanissima e si farà valere. Il torneo più bello del mondo è senza dubbio Wimbledon, sogno di vincerlo prima o poi”.

Sabato 28 dicembre si giocheranno ben 116 incontri a partire dalle ore 9.
Tutte le informazioni, le foto e i commenti delle passate edizioni del torneo sono disponibili sul sito web ufficiale: www.lemonbowl.it

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi