-
L'attività

La carriera da ufficiale di gara

Il percorso da arbitro nazionale a internazionale

Le classificazioni di arbitro e giudice arbitro possono essere ottenute cumulativamente o separatamente per ciascuna delle discipline sportive gestite dalla F.I.T. (tennis, beach tennis, paddle), mentre per il tennis in carrozzina sono utilizzati normalmente gli ufficiali di gara del tennis, stante la sostanziale identità delle regole applicabili.

Il superamento dell’esame conferisce all’ufficiale di gara la qualifica di Arbitro Nazionale. Egli sarà designabile per dirigere incontri sia dei tornei individuali sia dei capionati a squadre (dalla serie D alla serie A).

Un giudice arbitro appena uscito dal corso tenuto presso il proprio comitato regionale di appartenenza acquisisce, invece, la qualifica di Giudice Arbitro Quadri Regionali.  Sarà necessario il superamento di un secondo esame per divenire Giudice Arbitro Quadri Nazionali.

Nelle manifestazioni internazionali sono impiegati ufficiali di gara con qualifica di “certificati” e con livelli definiti da un distintivo di colore “verde” (solo per paesi, “bianco”, “bronzo”, “argento” ed “oro”.

Gli Arbitri White sono designati nei vari Tornei Internazionali che si disputano in Italia ed all’estero. Gli Arbitri Bronze, Silver e Gold sono abilitati ad arbitrare a livello ATP e WTA Tour e nei Grand Slam

La prima fase di avvicinamento al conferimento di una certificazione (“Badge”) avviene attraverso la partecipazione ad una scuola di primo livello su base nazionale. Gli ufficiali di gara particolarmente meritevoli vengono segnalati dalla propria regione e sosterranno questo corso intensivo su regolamenti, procedure, casistiche e quesiti.

Un ufficiale di gara che detiene il primo livello si rende elegibile per essere inviato alla scuola di secondo livello, organizzata e tenuta dalla International Tennis Federation. Per decidere chi, tra i candidati ritenuti pronti e con un numero sufficiente di partite o assistentati, rapppresenterá l’Italia in questo seminario su base europea sarà tenuta una pre-scuola, che simula in tutto e per tutto lo svolgimento della scuola vera e propria, e che genera una graduatoria di merito.

Il superamento della scuola di secondo livello conferisce ad arbitri e giudici arbitri il Badge Bianco (“White Badge”), la prima certificazione internazionale. Lo stesso meccanismo di pre-scuola italiana e scuola ITF si applica per la certificazione superiore: il livello tre. Se l’ufficiale di gara riesce a tagliare questo traguardo, egli sarà o arbitro “Bronze Badge” o giudice arbitro “Silver Badge”.

Dopo il livello tre non esistono ulteriori scuole da frequentare. Le successive promozioni, ovvero arbitro “Silver Badge “ e “Gold Badge” e giudice arbitro “Gold Badge” arrivano sulla base delle valutazioni ricevute durante l’anno.

Attualmente soltanto trenta arbitri e settantaquattro giudici arbitri nel mondo possono vantare lo stato di “Gold Badge”.