-

Serie A1 femminile, l'At Verona secondo Giulia Meruzzi

Il capitano fa una carrellata sulle proprie atlete in vista del debutto nella massima serie a squadre

30 settembre 2022

Aurora Zantedeschi

La formazione femminile dell’At Verona Falconeri si sta preparando al debutto nella massima serie del campionato a squadre italiano. Abbiamo chiesto al capitano Giulia Meruzzi di presentare le sue giocatrici.

Iniziamo da Aurora Zantedeschi.

“Siamo orgogliosi di presentare il nostro più giovane vivaio, nonché già 2.2 e con un titolo Itf alle spalle, nata e cresciuta tra le mura del nostro circolo. Aurora, giovane promessa del tennis italiano femminile classe 2000, è all’inizio della sua carriera professionistica. Oltre che a essere competitiva in singolare a livello mondiale, in doppio è riuscita finora a togliersi qualche soddisfazione in più; è numero 284 Wta, ha vinto ben 11 titoli Itf, tra cui i due più recenti con la sua amica e compagna di squadra, Angelica Moratelli”.

Passiamo allora ad Angelica Moratelli.

“Angelica può vantare anni di esperienza nel circuito e dopo qualche stagione lontana da casa, torna a vestire i colori gialloblù. In campo internazionale si è distinta vincendo 10 titoli Itf in singolo e ben 26 in doppio, portandola ad avere un best ranking Wta di 318 in singolo e 246 in doppio. Nel 2022 Angelica ha vinto 5 titoli di doppio, tra cui il 60.000 $ di Cordenons”.

Cosa ci può raccontare invece di Elitsa Kostova.

“Elitsa, classe ’90, guiderà la squadra con la sua esperienza acquisita negli anni, la sua carriera professionistica è iniziata nel 2006 quando a sedici anni ha preso i suoi primi punti Wta; da quel momento ha cominciato la sua scalata delle classifiche mondiali che l’ha portata a raggiungere la 130.ma posizione nel 2016. Nella scorsa stagione è stata al nostro fianco a lottare senza sosta per la conquista della promozione in A1”.

E Angelica Raggi invece…

“In questa stagione di debutto in A1 accogliamo Angelica Raggi, giovane promettente tennista ternana, new entry tra i nostri ranghi. Quest’anno è stata protagonista di una brillante stagione che l’ha portata ad arrivare al best ranking numero 528 Wta e a giocare le sue prime qualificazioni degli Internazionali d’Italia debuttando sul prestigioso campo Pietrangeli, dove ha dato prova della sua tenacia davanti a innumerevoli spettatori tenendo testa ad Andrea Petkovic (60 Wta) per quasi due ore”.

A dare una grossa mano ci sarà anche Grammatikopoulou Valentini.

“Valentini, dopo un paio di stagioni altalenanti, dovute a qualche acciacco fisico, è tornata più in forma che mai; di recente ha toccato il suo best ranking n. 143 Wta in singolare e n. 118 in doppio. Ad agosto ha battuto la nostra tricolore Lucia Bronzetti nella finale del 125.000 $ di Vancouver, riuscendo così a vincere il suo primo titolo Wta. È già riuscita a competere in tutti e 4 gli Slam e nel 2021 è arrivata al secondo turno. Nel suo palmares ci sono 13 titoli in singolare e 24 in doppio. Nella scorsa stagione, anche se da infortunata, Valentini ha combattuto fino alla fine regalandoci un punto importante nel girone”.

Curiosità sulla Hogenkamp Richèl Johanna Hermina?

“La tennista olandese non ha di certo bisogno di presentazioni, con un miglior ranking n. 94 Wta in singolo che le ha permesso di essere competitiva negli anni in tutti e 4 gli Slam raggiungendo sia in Australia che a Londra che a New York il secondo turno. Anche in doppio si è distinta arrivando n. 143. Accogliamo con grande piacere Richèl per questa nuova stagione”.

Infine Sofia Sambù.

“Sofia nella scorsa stagione, dopo un anno pieno di soddisfazioni, è riuscita a dare man forte alla nostra A2 ed è stata fondamentale nel momento più critico dei play off portando un punto fondamentale per attuare la rimonta nella giornata di ritorno. Classe 2000. Da tenere d’occhio”.

 

Loading...

Altri articoli che potrebbero piacerti