Beach tennis Tpra, l’accesso ai Campionati Italiani passa per Rovigo

Daniel De Marchi strappa il pass sia nel doppio maschile che nel doppio misto

19 febbraio 2020

Si è svolto sui campi in sabbia dello Smash al Ct Rovigo il primo torneo Tpra non agonistico Fit di Beach Tennis.

Il circuito Tpra è un sistema tennistico amatoriale normato dalla Fit che prevede una classifica delle sfide tra atleti principianti gestita in modo estremamente bilanciata, poiché la distribuzione dei punti è rifinita considerando il gap di differenza tra i punti di classifica dei contendenti, premiando lievemente i game ottenuti dai meno forti. Sebbene il livello sia circoscritto, esistono delle differenze molto consistenti e con questa modalità i principianti aspirano a giocare con i migliori, non sfumando lo stimolo di crescita.

La manifestazione, organizzata in collaborazione con il fiduciario Fit Paolo Sanniti, garantiva ai vincitori la possibilità di partecipare ai prossimi Campionati Italiani Amatoriali di Beach Tennis, programmati per metà giugno a Terracina (Latina) in concomitanza ai Mondiali assoluti.

Nel torneo di doppio maschile si sono imposti con il risultato di 6 a 3 gli atleti Matteo Gobbato (Rosapineta) e Daniel De Marchi Daniel (Ct Rovigo) su Lorenzo Cesaretto (Ct Rovigo) ed Enrico Dalconi (Tc Don Bosco). Nel doppio misto la coppia Daniel De Marchi (Ct Rovigo) e Vianello Laura (La Favorita) ha avuto la meglio su Matteo Gobbato (Rosapineta) e Veronica Juris (Ct Rovigo) dopo un incontro equilibrato e conclusosi al tie-break.

Termina così la programmazione del mese di febbraio allo Smash Beach & Fun che ha accolto due manifestazioni federali di rilievo, evidenziando le qualità di organizzazione e ospitalità del circolo rodigino. Profonda la soddisfazione da parte degli organi Fit regionali e della coordinatrice nazionale Simona Bonadonna che coordina il movimento Tpra con il proposito di aprire una finestra al mondo non agonistico avvicinando appassionati alla pratica del beach tennis normato da regole federali.

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi