In Veneto si può giocare a tennis. No agli assembramenti

Sul sito della Regione Veneto, la risposta a una domanda sull'ordinanza del 27 aprile chiarisce che si può giocare nei club che però devono essere chiusi per evitare attività di aggregazione

02 maggio 2020

Il Decreto governativo del 26 aprile consentirà da lunedì 4 maggio di svolgere in tutta Italia “individualmente attività sportiva o attività motoria, purché comunque nel rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno due metri per l’attività sportiva e di almeno un metro per ogni altra attività”. E ridarà accesso, in modo condizionato al rispetto del divieto di ogni forma di assembramento, ai parchi e ai giardini pubblici.

Il Veneto va oltre con l’ordinanza regionale del 27 aprile e il tennis può ripartire: la notizia è stata lanciata dal Corriere della Sera. “Teoricamente i circoli possono riaprire oggi stesso", si legge sul sito del quotidiano milanese in edicola il primo maggio e non solo per gli atleti di interesse nazionale come previsto dall’ultimo decreto. È il sito ufficiale della Regione Veneto, con una serie di chiarimenti all’ultima ordinanza regionale, a dare il via libera.

La domanda che il sito riporta è la seguente: “È possibile consentire la pratica individuale del tennis in un centro sportivo chiuso in tutte le parti comuni e di servizio (es. spogliatoi, bar, sala) e in cui è ammessa solo la prenotazione a distanza dello spazio?”. Risposta: “Sì, i centri sportivi sono chiusi in relazione alle attività di aggregazione. Laddove sia rigorosamente esclusa ogni forma di compresenza aggregata, si svolge una attività motoria che è consentita».

Secondo la Regione Veneto si può dunque giocare e il tennis è il primo sport a riprendere dopo il lockdown. D’altra parte un recente studio del Politecnico di Torino l’ha indicato come il più sicuro in assoluto in termini di “distanziamento” personale.

Testo integrale dell'Ordinanza della Giunta Regionale della Regione Veneto n. 43 del 27 aprile 2020

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi