Il saluto del presidente regionale Fit Mariano Scotton

"Il momento è difficile ma dobbiamo restare uniti, il Coronavirus è un avversario potente, ma non è invincibile"

17 marzo 2020

Carissimi amici,

in questo tempo “sospeso” vorrei farvi sentire tutta la calorosa vicinanza del Comitato Regionale Veneto. Sappiamo che le parole non bastano a colmare i notevoli disagi e i danni che la diffusione del Coronavirus sta causando in queste settimane a tutti noi; non conoscendone poi i tempi di decorso, diventa ancor più difficile per tutti fare previsioni sulla ripartenza della stagione.

Siamo ben consapevoli di cosa significhi per un circolo tenere chiusi i battenti, sappiamo che la perdita economica sarà per tutti molto pesante, come peraltro lo è per l’intero mondo economico e produttivo. Ci preoccupa anche la quasi totale assenza di vita associativa, vera anima e vero fulcro delle nostre associazioni.

Per vincere la partita però dobbiamo resistere, il nostro avversario è potente ma non è imbattibile, se sapremo rispettare le regole, tutti assieme, arriverà presto il match point a nostro favore. Per questo rinnovo a tutti l’invito a rimanere a casa, è l’unica strategia vincente che possiamo mettere in atto, stiamo isolati ancora per un po’ e presto potremo tornare a praticare lo sport che tanto amiamo.

La forza della nostra Regione è sempre stata la programmazione e anche questa volta ci faremo carico dell’impegno di starvi vicini e di ripartire assieme, quando tutto questo sarà solo un ricordo. Da presidente mi prendo l’incarico di sondare e di mettere sul piatto tutte le agevolazioni e opportunità che verranno messe a disposizione dal Governo da qui in avanti, proprio perché i circoli possano trarne il massimo vantaggio e possano ripartire con grinta e determinazione.

 

Un grande abbraccio virtuale

dal presidente del Tennis Veneto Mariano Scotton, dai consiglieri regionali e dai delegati provinciali

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi

renzomele
19 marzo 2020

Ringrazio il presidente Mariano Scotton che dimostra ancora una volta la sua vicinanza ai circoli venti con parole di incoraggiamento e di speranza in questo difficile momento. Ci attendiamo ora da Roma altrettanta partecipazione con interventi tangibili, magari congelando le varie quote federali 2020. Renzo Melegatti