Al Città di Garda trionfano Poli e Sambù

Nelle finali del torneo di terza categoria i vincitori battono rispettivamente Matteo Todeschini e Annamaria Meschi

08 ottobre 2019

Finali molto combattute all’Ac Garda, grande tennis e tanto cuore mostrato dai quattro finalisti che hanno intrattenuto per più di due ore e mezza il pubblico presente al circolo gardesano. Alle finali ha assistito il presidente dell’associazione Vittorino Zampini che così commenta: “È sempre una soddisfazione avere la presenza di questi giovani tennisti e questo pubblico al nostro circolo, è un segnale di un lavoro ben fatto da noi come associazione insieme ai nostri collaboratori Jeronimo Soares e Katia Kuczynski, e il maestro del circolo Mario Madella, che dopo due settimane di tanto lavoro hanno portato a termine questa bella manifestazione”.

Nella sezione maschile si aggiudica il primo posto il giovane Riccardo Poli (3.3), che dopo aver superato ai quarti di finale Diego Favretto (3.2) e in semifinale la testa di serie numero uno Francesco Falsirolli (3.1) sconfigge in finale, col punteggio di 46 62 64, Matteo Todeschini (3.1).

Nel femminile arrivano in finale la testa di serie numero uno Sofia Sambù (3.1) contro Annamaria Meschi (4.2), che dopo aver superato due turni nel tabellone di quarta categoria e altri tre nel tabellone di terza arriva ad avere due match point al secondo set, annullati da Sofia, che con molta grinta porta la partita al terzo set e porta a casa il primo posto col punteggio di 36 75 75.

Il giudice arbitro titolare Roberto Cossa è stato assistito da Soares, Kuczynski e Madella.

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi