Real Tennis, su tutti Spaviero e Melegatti

Con oltre 170 iscritti va in archivio un’edizione fortunatissima a Castel d’Azzano

29 settembre 2019

La seconda edizione del torneo di 4. categoria Trofeo Iso-sistem andata in scena sui campi del Real Tennis di Castel d’Azzano va in archivio con uno straordinario successo di partecipazione, soprattutto nel torneo maschile con ben 131 giocatori al via, mentre 43 sono state le giocatrici a darsi battaglia nel tabellone femminile.

Purtroppo il torneo maschile, premiato da un così elevato numero di giocatori e caratterizzato da un ottimo livello di gioco e da prestazioni rilevanti, come ad esempio quella di Guido Pompei, alfiere del circolo ospitante, che da NC è riuscito ad arrivare alla semifinale dopo una cavalcata di ben otto incontri vinti contro avversari di classifica superiore, arrendendosi alla prima testa di serie Nicola Carcereri (Tc Alpo), non ha visto disputarsi la finale tra le prime due teste di serie, per l’appunto Carcereri e Nicola Spaviero (Tc Cerea) a causa del forfait di Carcereri.

La vittoria è così andata a Nicola Spaviero, autore di un torneo costellato da prestazioni di grande solidità che gli hanno permesso di arrivare alla finale senza lasciare per strada nemmeno un set.

La giornata dedicata alle finali è stata onorata da un tiratissimo atto conclusivo del torneo femminile tra Alessandra Melegatti (Tennis Torricelle) e la giovanissima bresciana Carlotta Sartori (Tc Bovezzo), accreditate rispettivamente della terza e quarta testa di serie, finale conclusasi con la vittoria della Melegatti al termine di un elettrizzante tie break al terzo set con il punteggio di 64 57 8/6.

Alle premiazioni, condotte dal padrone di casa nonché direttore di gara Corrado Aprili, legittimamente orgoglioso per il successo del torneo, quanto altrettanto legittimamente amareggiato per l’epilogo del torneo maschile, hanno preso parte il delegato provinciale Fit Roberto Bagliardini, l’assessore allo sport del comune di Castel d’Azzano Alberto Comper e Davide Colato.

Il torneo è stato diretto da Davide Aurenghi e Chiara Aprili coadiuvati da Nicola Lonardi.

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi