Viola e Di Sarra gli assi al Tc Mestre

Nel "mega" torneo Open da 18.000 euro battono in finale Grymalska e Robert

10 settembre 2019

Il XVII Venice Challenge SAVE Cup, per la prima volta svolto con la formula del torneo Open femminile e maschile con montepremi da 18.000 €, si è concluso, in una festosa cornice di pubblico, con la vittoria di Federica Di Sarra nel femminile e dell’idolo di casa, Matteo Viola, nel maschile.

Nella prima finale, quella femminile, Federica ha approfittato della non felice giornata di forma della Grymalska aggiudicandosi l’incontro con il risultato di 62 64.

Federica Di Sarra: “Sono soddisfatta della partita, la Grymalska ha lottato fino alla fine ma ho stretto i denti e portato a casa una vittoria a cui tenevo molto”.

Analogo andamento anche nell’incontro maschile vinto dal margherino Matteo Viola sul Francese Stephan Robert che ha visto l’alta quota della classifica mondiale ATP. Infatti, Matteo in poco più di un’ora e mezza ha concluso con il punteggio di 62 64, ha concluso una finale a cui teneva moltissimo: “Volevo assolutamente il titolo, mi aspettavo, come è stato, una finale difficile e molto intensa, è il primo trofeo importante che vinco a casa, qui è un piacere anche solo giocare e vivere a casa, speriamo sia da stimolo per futuri successi”.

L’importanza della manifestazione ha richiamato l’attenzione di tanti appassionati di tennis e del sindaco di Venezia che ha premiato i finalisti e dell’amministratore delegata del Gruppo Save, Monica Scarpa, che ha consegnato nelle mani di Federica Di Sarra e di Matteo Viola l’ambita Save Cup.

Il giudice arbitro del torneo, Nicoletta Bortolozzo, è riuscita a portare a conclusione l’evento nel migliore dei modi entro i termini previsti, ottimo anche l’arbitraggio delle finali da parte di Antonio Casa.

A conclusione della manifestazione il presidente del Tennis Club Mestre, Roberto Pea e Pasquale Marotta, direttore sportivo, hanno ringraziato i partecipanti, gli ufficiali di gara, Alessandro Zambon intervenuto in rappresentanza del Comitato regionale Veneto della Fit, le tante autorità presenti e gli sponsor con in testa il Gruppo Save che con il suo sostegno è stato possibile offrire, per la diciassettesima volta, un grande spettacolo tennistico alla città.

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi