Che successo la prima tappa del Circuito FJP sui campi di Levico

Oltre ottanta ragazzini hanno animato l'appuntamento inaugurale del circuito promozionale organizzato dal Comitato trentino

di Redazione | 06 febbraio 2020

Grande successo di partecipazione per l’appuntamento che ha aperto la quarta edizione del Circuito Fit Junior Program, manifestazione organizzata dal Comitato Trentino e riservata ai ragazzini delle Scuole Tennis della provincia di Trento. Le tre prove previste per le categorie Delfino, Cerbiatto e SuperCerbiatto, hanno richiamato oltre un’ottantina i giovanissimi, che hanno fatto da vivacissima e spettacolare cornice a questa prima tappa andata in scena sui campi dell’Associazione Tennis Levico sotto l’attenta regia del circolo valsuganotto. Ricche di spunti interessanti le varie gare, a cominciare da quelle dei piccoli delfini che hanno avuto in Yannick Bruno Gajo, classe 2013, un autentico mattatore. Figlio d’arte, il papà è il maestro dell’Argentario Nicola Bruno, Yannick ha impressionato per grinta e facilità di gioco, ha sconfitto in semifinale una positiva Beatrice Ranzi del Ct Calisio, quindi ha fatto sua anche la finale con il coetaneo arcense Thomas Montagni, bravo a imporsi in precedenza sulla compagna di circolo Irene Lutteri. Menzione doverosa per un altro figlio d’arte, Zachary Antoan Georginov, figlio del maestro del Ct Borgo, Antoan, era il più giovane della compagnia, lui che è classe 2015, ma è stato comunque capace di raggiungere i quarti di finale. 
I tennisti del Ct Arco sono stati protagonisti anche nella prova della categoria Cerbiatto, sul gradino più alto del podio è salita in questo caso l’ottima Anna Carloni, che dopo una caparbia rimonta in semifinale con un altro ragazzino gardesano, Giovanni Scalmazzi, ha prevalso nella sfida decisiva giocata con Giovanni Bertolini del Tc Mori. Bella e divertente in particolare la semifinale che aveva opposto lo stesso Bertolini al piccolo Tommaso Dalla Torre, classe 2011 del Ct Pejo, match risoltosi solo al termine di tre combattutissimi set. Sul filo di lana si è decisa pure la finale del torneo riservato alla categoria SuperCerbiatto, l’ha spuntata di un’incollatura un determinatissimo Fabrizio Conci del Ct Pergine che è riuscito ad avere la meglio sul più giovane e tenace portac olori del Tennis Brentonico Filippo Sartori, che nonostante i due anni di differenza, undici il vincitore, nove appena il finalista, ha tenuto botta sino all’ultimo. Pure lui figlio d’arte, papà Samuele ha vinto il Grand Prix di quarta qualche anno fa, il nonno Mariano è il presidente del circolo, Filippo aveva superato in semifinale il levicense Alessandro Lucchi, mentre Fabrizio aveva piegato di misura il borghigiano Pietro Cogliandolo.

La prossima tappa del Circuito Promo è fissata per sabato 29 febbraio: sui campi del Ct Trento si sfideranno a partire dalle 14 i ragazzi delle altre due categorie previste, Coccodrilli e SuperCoccodrilli, mentre sui campi del Centro Alta Val di Non di Cavareno torneranno in pista Delfini (9.30), Cerbiatti (9.30) e SuperCerbiatti (14.00).

Categoria Delfino
Semifinali
Montagni b. Lutteri 6-2 6-2, Bruno Gajo b Ranzi 6-0 6-0
Finale
Bruno Gajo b. Montagni 6-1 6-1

Categoria Cerbiatto
Semifinale
Carloni b. Scalmazzi 4-6 7–5 6-4, Bertolini b. Dalla Torre 6-7 7-5 6-4
Finale
Carloni b. Bertolini 6-0 6-3


Categoria SuperCerbiatto
Semifinale
Sartori b. Lucchi 10-3, Conci b. Cogliandolo 10-9
Finale
Conci b. Sartori 10-9

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi