Semifinali di Winter Cup B: sarà derby Ata, Trento nella tana del Rungg

Il Levico batte l'Ata B nell'ultimo turno della fase a gironi ma resta fuori dalle semifinali, il Bressanone conquista il titolo nella Winter Cup Junior

di Redazione | 02 marzo 2020

Il Levico ha sfiorato solo l’impresa nella settima e ultima giornata della fase eliminatoria della Winter Cup di serie B. I valsuganotti si sono imposti sui campi dell’Ata con i giovani della squadra B, ma la vittoria non è bastata per scalzare i tennisti di casa dal secondo posto del girone A e agguantare così le semifinali. Il punto strappato con personalità e sicurezza dal prestito viareggino Nicolò Baroni, campione toscano under 16, in forza al Ct Prato, consente ai ragazzi di Andrea Labrocca di restare davanti nel computo degli incontri vinti. Il Levico si è aggrappato al temperamento di Tommaso Pederzolli, che ha ricucito tenacemente i fili di un match complicato con un Simone Versini, capace di alzare ulteriormente l’asticella del suo tennis, ma Lorenzo Schimd, poco paziente e costante, non è riuscito a sfondare le robuste difese del giovane toscano, un incontrista dalla solida tecnica che sa leggere bene il gioco e coprire il campo. L’altoatesina Julia Peer ha portato avanti gli ospiti facendo valere il suo tennis molto aggressivo, e il confronto si è quindi deciso nel doppio, equilibrato e divertente, l’hanno spuntata Martinelli e Schmid che nella stretta finale del super tie-break hanno messo sul piatto della bilancia la malizia e l’esperienza necessaria per rovesciare la sfida con Baroni e Stefan Vedovelli, che pure erano arrivati a condurre 8-5 nel  terzo set. Soddisfazione effimera per il Levico: raggiunta in classifica l’Ata B si è messa in tasca comunque il secondo biglietto utile per le semifinali insieme ai campioni in carica del Rungg che hanno perfezionato il sorpasso proprio nell’ultimo turno regolando in casa con un netto 4-0 il Caldaro.

Si è accomodato a ridosso del podio invece il Rovereto che si è preso tutto il derby con il Brentonico trascinato da un ottimo Nicolò Carollo; i tennisti dell’Altipiano hanno venduto cara la pelle sul veloce della Baldresca: Elia Barozzi ha dovuto recuperare un set di ritardo con Lorenzo Tonolli, Carlotta Vivaldelli ha lottato due set prima di piegare Alessia Passerini, e il duo Carollo-Lotti sono stati costretti a infilarsi nel super tie-break per avere ragione di Tranquillini e Tonolli. 

Vince anche l’Ata A nel recupero con l’Arco, valido per il girone B, e il rotondo 4-0 finale, largo e convincente nonostante la bella difesa di Alessio Bresciani con Davide Ferrarolli, ha permesso a Bernardi e compagni di soffiare al Trento il primo posto nel girone e garantirsi così una semifinale tutta in famiglia con i ragazzi della B. Toccherà invece ai tennisti di piazza Venezia affrontare tra sette giorni il Rungg sulla terra rossa di Maso Ronco, servirà una piccola impresa per conquistare una finale, che i trentini hanno raggiunto e vinta una sola volta, nell’ormai lontano 2009.   

 

Girone A - I Risultati della settima giornata 

 

ATA BATTISTI B - LEVICO 1-3

Pederzolli (L) b. S. Versini 3-6 7-5 6-4, Baroni (A) b. Schmid 6-3 6-1, Peer (L) b. A. Versini 6-3 6-3, Martinelli-Schmid (L) b. Baroni-Vedovelli 6-3 4-6 10-8 

 

ROVERETO - BRENTONICO 4-0

Carollo (R) b. Ongari 6-3 6-1, Barozzi (R) b. Tonolli 4-6 6-4 6-1, Vivaldelli (R) b. Passerini 6-4 7-6, Carollo-Lotti (R) b. Tonolli-Tranquillini 4-6 6-2 10-6

 

RUNGG - CALDARO 4-0

Rieder (R) b. De Menech 6-0 6-0, Thaler (R) b. T. Palla 6-4 6-2, Untertrifaller (R) b. A. Palla 6-3 6-3, Thaler-Trocker (R) b. Lorenzi-M. Palla 6-1 6-2

 

riposa: COMUNE BOLZANO 

 

Classifica: Rungg punti 9, Ata Battisti B* e Levico punti 8, Rovereto punti 7, Comune Bolzano punti 5, Brentonico punti 4, Caldaro punti 1 (* promossa come seconda per miglior differenza incontri)

 

Girone B - Il Recupero della terza giornata

 

ARCO - ATA BATTISTI A 0-4

Bernardi (At) b. Fratton 6-2 6-2, Ferrarolli (At) b. Bresciani 6-2 3-6 6-3, Schmid (At) b. Corso 6-3 6-2, Bernardi-Cestarollo (At) b. Bresciani-Nicolodi 6-3 6-2

 

Classifica: Ata Battisti A* e Trento punti 8, Argentario e Bressanone punti 5; Lana punti 4, Arco punti 0 

(*Ata prima per miglior differenza incontri) 

 

Il programma delle semifinali (7-8/3)

Rungg - Trento

Ata Battisti A - Ata Battisti B  

 

La Winter Cup giovanile continua a parlare altoatesino. Dopo aver dominato le ultime due edizioni il Rungg è costretto a cedere lo scettro al Bressanone che iscrive così il suo nome per la prima volta nell’albo d’oro della manifestazione. Lo fa con pieno merito, cinque vittorie, un solo pareggio con il Bolzano, una marcia autorevole e convincente quella dei ragazzini brissinesi che hanno preceduto in classifica proprio gli ex campioni del Rungg. Guidati dal tecnico della Dolomiten Tennis Academy Andrea Bianchi e dai vice Catalin Staicu e Stefano Sartori, gli altoatesini si sono imposti per 5-1 nell’ultima e decisiva sfida giocata sui campi del Ct Arco, protagonisti del successo Giulia De Bettin, Lisa Marie Sartori, Maria Carol, Niklas Stfter, Noah Graber e Marco Castiglioni. Bravi in ogni caso anche i giovanissimi gardesani che hanno tenuto botta senza sfigurare nel confronto, in particolare i due under 12 Greta Michelotti e Nicolò Cozzaglio: la prima ha artigliato con grande temperamento un bel punto in rimonta con la 4.4 altoatesina Giulia De Bettin, il secondo ha lottato a lungo alla pari con Marco Castiglioni. 

 

ARCO - BRESSANONE 1-5

Michelotti (A) b. De Bettin 4-6 6-1 7-6, Castiglioni (B) b. Cozzaglio 4-6 7-5 6-3, Carol (B) b. Ferrari 6-0 6-0, Graber (B) b. Versini 6-3 6-0, Stifter (B) b. Antonini 6-0 6-0, Sartori (B) b. Civettini 6-3 6-2


Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi