Cristiano Sfondrini e Martina Taddei dominano il Grand Prix di Pinzolo

L'esperienza al potere: sulla terra rossa della Val Rendena trionfano il tecnico milanese e la Lady trentina

di Luca Avancini | 26 agosto 2019

Magari non sarà un torneo per giovani, ma continua a regalare spettacolo l’appuntamento di Pinzolo con il Grand Prix Trentino. Vincono Cristiano Sfondrini e Martina Taddei portando l’esperienza al potere nella seconda edizione del "Trofeo Itas Assicurazioni”, tappa del circuito riservata ai terza categoria  e ospitata sui campi in terra rossa del locale Club della Val Rendena. Cristiano Sfondrini, 3.1 e Tecnico Nazionale, dirige la scuola dello Sporting Milano 3 insieme all’ex numero 165 al mondo Marco Crugnola, aveva già lasciato il segno qui nell’edizione 2017 del torneo, giocatore dalla solida tecnica e dai colpi ancora piuttosto pesanti da fondo, è stato B2 in passato, ha occupato nuovamente la scena con autorevole sicurezza regalando ricami e sprazzi di gran tennis. Un solo momento di difficoltà, in semifinale, quando ha rischiato di farsi rimontare da un attaccante estroso e istintivo come il tionese Fabio Fedrizzi, ma è stato l’unico passaggio a vuoto in un torneo dominato da cima a fondo. Senza storia anche la finale con il giovanissimo 3.3 ligure Matteo Nistri, classe 2004, arrivato probabilmente un po’ scarico, dopo essersi fatto strada con bravura nella parte alta del tabellone. Il 15enne di Sarzana ha ceduto un set all’ostico 3.3 di Civitavecchia Giovanni Pieri, ma poi ha imperversato con il suo tennis aggressivo nella sfida di semifinale opposto al 3.5 parmigiano Lorenzo Sandri, un affezionato frequentatore della terra rossa della val Rendena, quest’ultimo protagonista, dopo la dura battaglia negli ottavi con il milanese Loris Longinotti, risolta da un doppio tie-break, anche dell’eliminazione del principale favorito della prova, il 3.1 del Tc Torbole Massimiliano Riccardi, evidentemente non ancora al top della condizione dopo i problemi muscolari che lo avevano tenuto fermo nelle ultime settimane. Lo stesso Lorenzi, già giudice di linea nei tornei Challenger, ha arbitrato la finale dando così un ulteriore tocco di classe in più all’atto conclusivo di un torneo organizzato in maniera impeccabile dal Circolo di Pinzolo e ben diretto dal giudice arbitro Francesco Scalfi. Riccardi invece si è consolato con il titolo doppio, conquistato in coppia con il compagno di circolo Leonardo Lattisi.

La classe non è acqua, Martina Taddei, che nello scorso aprile aveva già vinto il quarta all’Argentario, si è brillantemente ripetuta nella finale con la 3.5 di Darzo Veronica Fusi, che proprio qui un mese fa aveva fatto suo il torneo di quarta, prima del passaggio di categoria. La 4.1 del Ct Trento ha gestito con abilità e grande concretezza la sfida di semifinale con la giovane tennista di casa Nicla Poli, quindi ha saputo interpretare al meglio i momenti caldi nel terzo e decisivo set con la giocatrice della valle del Chiese, già vincitrice quest’anno del torneo di terza del Ct Borgo Chiese.

 

Singolare maschile Terza

Quarti

Sandri b. Riccardi 6-1 6-3; Nistri b. Pieri 6-2 3-6 6-1; Fedrizzi b. Magnani pr; Sfondrini b. Baroni 6-1 6-0

Semifinali

Nistri b. Sandri 6-0 6-3; Sfondrini b. Fedrizzi 6-1 7-6

Finale

Sfondrini b. Nistri 6-1 6-0

Singolare femminile Terza

Quarti

D’Ambrosi b. Filippi 1-6 6-2 6-3; Taddei b. Poli 6-1 6-3

Semifinali

Taddei b. D’Ambrosi 6-3 6-1

Finale

Taddei b. Fusi 6-3 3-6 6-4

Doppio maschile

Semifinali

Lattisi-Riccardi b. Baroni-Masetti 6-4 6-2; Nistri-Nistri b. Bianchi-Faustini 6-2 6-4

Finale

Lattisi-Riccardi b. Nistri-Nistri 6-4 6-4

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi