Gloria Ceschi, Marco Boffo e Andrea Gattamelata gli assoluti protagonisti della 47esima edizione del Città di Pergine

Tutto facile in finale per la 2.4 padovana, autorevole conferma per il tennista mestrino nel torneo di terza maschile, in programma sui campi di Pergine anche le prove giovanili

di Luca Avancini | 24 luglio 2019

Gloria Ceschi, Marco Boffo e Andrea Gattamelata, la 47esima edizione del “Città di Pergine”, ha avuto ben pochi dubbi quest’anno nel scegliere i suoi protagonisti. Padovana classe 1988, buona frequentatrice del circuito Itf, aveva iniziato la settimana sulla terra rossa di Tabarka, in Tunisia, Gloria Ceschi, 2.4 del Plebiscito con in tasca già i punti per salire 2.3 si è aggiudicata facilmente la prova Open femminile. Già accomodata in finale la tennista veneta ha lasciato appena un game alla sfidante, la 2.6 dell’Argentario Caterina Odorizzi, promossa dalla semifinale con la bellunese del Tc Pedaven&Norcen Debora Pasa, che nei quarti aveva provocato la sorpresa più grossa eliminando la 2.6 Giulia Maistrelli, giunta in Valsugana evidentemente con poco tennis nel braccio. La sfida decisiva è scivolata via rapidamente e senza storia, troppo solida la Ceschi che ha impresso da subito un ritmo piuttosto sostenuto agli scambi.

Marco Boffo, già vincitore quest’anno a Tuenno e ai Provinciali, ha dettato legge nel terza, di fronte alla intelligente regolarità del tennista mestrino, classe 1973 tesserato per l’At Levico, poco ha potuto anche Alessandro Dagnoli, tornato in pista dopo un lungo periodo di inattività, e spintosi sino alle semifinali. L’ex promessa del Ct Trento non ha perso sensibilità e fluidità, ma il suo tennis non poteva avere ancora la continuità necessaria per tenere botta con un giocatore in grande condizione come Boffo. Che per un set non ha avuto vita facile in finale con il veterano friulano Giuseppe Granzotto, 3.1 del Tennis Corno, completo tecnicamente e di grande temperamento, arrivato in fondo con sicurezza, lasciando poco spazio a due lottatori come Lorenzo Loro e Stefano Gretter. Con i suoi cambi di ritmo, e le improvvise verticalizzazioni Granzotto ha provato il modo di mettere in difficoltà almeno per un set il suo avversario, ma nel momento più cruciale, il tie-break che ha deciso il primo set e di fatto il match, Boffo, grande interprete delle lunghe distanze di corsa, è stato pronto a ritrovare la profondità e precisione di palleggio e a scoraggiare il rivale.

A senso unico anche la sfida decisiva del quarta, dominata da un tonico Andrea Gattamelata. Il 4.1 del Ct Trento, che già aveva lasciato il segno all’Ata, curiosamente con un altro ragazzino della scuola di Borgo del maestro Antoan Georginov, Calogero Di Dio, ha dovuto superare un solo momento di difficoltà, nella semifinale con Alex Casagrande, protagonista dell’eliminazione del campione provinciale in carica Alex Voyat. Le superiori qualità atletiche, ma anche la facilità di palleggio del centrocampista del Dro, sono emerse con forza alla distanza, e hanno fatto la differenza nel match con il giovanissimo valsuganotto Andrea Spagolla. La lezione severa subita in finale non deve comunque ridimensionare il bon torneo del 14enne valsuganotto, emerso con carattere da un intenso quarto con Rizzoli, e favorito poi dal ritiro di Marco Fontana. 

Boffo ha conquistato anche il titolo del doppio, in coppia con Berloffa, mentre nel doppio femminile si sono imposte Monica Bertoldi e Laura Giacomelli. 

Ottima l’organizzazione del torneo, ben diretto dal giudice arbitro Andrea Waldner.

 

 

I risultati

Singolare femminile Open

Quarti

Pasa b. Maistrelli 6-1 6-4; Odorizzi b. Zanlucchi 6-4 7-6

Semifinali

Odorizzi b. Pasa 6-1 6-2

Finale

Ceschi b. Odorizzi 6-0 6-1

Singolare maschile terza

Quarti

Boffo b. Berloffa 6-0 6-1; Dagnoli b. Del Dot 4-6 6-2 6-1; Granzotto b. Loro 6-3 6-2; Gretter b. Bertoldi 6-2 4-6 6-2

Semifinali

Boffo b. Dagnoli 6-1 6-0; Granzotto b. Gretter 6-0 6-3

Finale

Boffo b. Granzotto 7-6 6-2

 

 

Singolare maschile quarta

Quarti

Gattamelata b. Trentini 6-0 6-2; Casagrande b. Voyat 6-3 3-6 6-3; Fontana b. Gaio 6-1 6-1; Spagolla b. Rizzoli 6-7 6-4 7-5

Semifinali

Gattamelata b. Casagrande 5-7 6-1 6-0; Spagolla b. Fontana 5-0 rit

Finale

Gattamelata b. Spagolla 6-0 6-1

Doppio maschile

Semifinali

Berloffa-Boffo b. Fiabane-Gaio 6-2 6-1; Corona-Pinotti b. Ficara-Filippone pr

Finale

Berloffa-Boffo b. Corona-Pinotti 5-7 6-2 10-4

Doppio femminile

Semifinali

Bertoldi-Giacomelli b. Bertolini-Gobbi 6-4 6-1; Cenni-Guarrella b. Crescini-Leoni 6-1 6-0

Finale

Bertoldi-Giacomelli b. Cenni-Guarella 6-2 6-2

 

I campi del Circolo Tennis Pergine hanno ospitato anche il torneo giovanile valido per il Grand Prix “Trentino” 2019, prologo alle gare del tradizionale appuntamento con il “Città di Pergine”. Oltre una trentina i protagonisti delle varie prove che hanno offerto qualche sorpresa e più di uno spunto interessante. I giovanissimi tennisti dell’Argentario hanno dominato le prove under 10, merito di Noemi Moser e Riccardo Dallago, quest’ultimo bravo a rovesciare il pronostico in finale con il compagno di squadra Simone Santuari. Un’altra allieva del maestro Emanuele Volpe ha lasciato il segno nell’under 12, Matilde Modena, che ha superato con sicurezza la concorrenza della roveretana Matilde Vivaldelli e della rotaliana Emma Serio, in finale. Tra i maschi successo di Davide Maines del Ct Trento, che dopo aver fatto sua una bella battaglia in semifinale con Gabriele Valentini dell’At Levico, ha prevalso nella sfida decisiva con un positivo Dario Antonini del Tc Brentonico. Pronostici rispettati nell’under 14 che ha premiato il palleggio sicuro e preciso della piccola Lisa Tomasi dell’Ata (foto sopra), nella finale con Federica Civettini del Ct Arco, in partita solo nel primo set. Tutto facile nell’under 16 per il valsuganotto del Ct Borgo Andrea Spagolla, classe 2005, mattatore nella sfida con l’atino Giacomo Margonari. Titolo femminile invece a Gaia Conci, complice il ritiro della principale favorita, la 2.8 dell’Ata Martina Schmid, ma la ragazzina dell’At Levico il suo l’aveva fatto in semifinale piegando in rimonta la compagna di circolo Nataisha Harney 

 

I risultati

 

Under 10 femminile

Finale

Moser b. Nikolaev 6-0 6-2 

Under 10 maschile

Finale

Dallago b. Santuari 6-3 6-4

Under 12 femminile

Semifinali

Modena b. Vivaldelli 6-4 6-2; Serio b. Corradini 6-4 7-6

Finale

Modena b. Serio 6-2 6-4

Under 12 maschile

Semifinali

Maines b. Valentini 7-5 4-6 6-1; Antonini b. Corradini 6-1 6-1

Finale

Maines b. Antonini 6-2 6-4

Under 14 femminile

Finale

Tomasi b. Civettini 6-4 6-0

Under 16 femminile 

Semifinale

Conci b. Harney 4-6 6-3 6-2

Finale

Conci b. Schmid pr

Under 16 maschile

Semifinale

Spagolla b. Margonari 6-1 6-0

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi