Scudetto al Tc Prato

Il Tc Prato supera 3-2 al tie break decisivo il Tc Genova. Sesto scudetto per le laniere
Ritorno playoff A2 (domenica 8 dicembre): Tc Sinalunga - Tc Rungg Bolzano (and. 3-3) ; Tc Pistoia - Tc Palermo (and. 2-4)

08 dicembre 2019

Final Four (PalaTagliate dal 6 all'8 dicembre)

Tc Prato - Tc Genova 1893 (6-7 dicembre)  3-2  (scudetto al Tc Prato)

Ct Vela Messina - Selva Alta Vigevano (7-8 dicembre) 1-1

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Lo scudetto va al Tc Prato dopo una finale equilibratissima con il Tc Genova conclusa 3-2. Grande tennis e tanto equilibrio al PalaTagliate di Lucca. In campo per la seconda giornata delle finali scudetto di serie A sia le sfide femminili, con il titolo italiano assegnato al doppio di spareggio al Tc Prato che così conquista il suo sesto titolo. La squadra laniera ha vinto il titolo italiano aggiudicandosi il doppio di spareggio dopo che, nella seconda giornata (la prima era terminata 1-1 con le affermazioni della Stefanini sulla Brinati e della Samsonova sulla Kucova), Martina Trevisan aveva portato in vantaggio il Tc Prato grazie alla affermazione contro Lucia Bronzetti 64 46 64 in una sfida anch'essa legata al nome con il pubblico che ad ogni punto incitava "Luci" tra le liguri e "Marti" tra le toscane. Sul 4-4 del terzo set due errori gratuiti della Bronzetti danno il vantaggio per la giocatrice di Fed Cup che chiude e porta 2-1 la formazione laniera. Nel doppio la coppia Samsonova-Brianti domina il primo set 61ma il duo pratese si sveglia e vince il secondo set 6-4. Nel tie break decisivo il duo laniero si porta 5-2 avanti con una voleé contestata dalle liguri, perchè la mancina tennista toscana secondo le liguri aveva commesso invasione, ma l'arbitro è intransigente e conferma il vantaggio, ma le genovesi vincono sei punti di seguito e chiudono 10-7 mettendo in parità il match. Il capitano laniero Gianluca Rossi sceglie di giocare, la partita che decide il titolo, con la coppia Martina Trevisan e Kristina Kucova mentre il Tc Genova conferma il duo Samsonova-Brianti. Alla fine ha ragione il Tc Prato che ottiene il suo sesto scudetto e festeggia con i supporters venuti a Lucca. Il finale è 75 36 10-6 al tie break decisivo.e pensare che il Tc Genova era avanti 5-2 nel tie break conclusivo ma il team pratese è riuscito a rimontare e a chiudere 10-6 la sfida    e conquistare lo scudetto tricolore "Che sofferenza ma alla fine ce l'abbiamo fatta ed è la vittoria di tutta la squadra - spiega Gianluca Rossi - ho scelto di far giocare la Kucova perchè la Stefanini era un pò scarica ed è andata bene. Un grazie alle ragazze che ci hanno creduto fino alla fine. Quattro partite al terzoset e tre le abbiamo vinte noi, questo dimostra carattere" "Sono felicissima perchè vincere così un titolo vale doppio - dice Martina Trevisan - siamo un bel gruppo e l'abbiamo dimostrato in questa finale ma anche in semifinale con Parioli" "Da direttore sportivo sono veramente contento perchè riuscire a riconquistare il titolo è qualcosa di eccezionale - dice il ds Fausto Fusi - un grande risultato e ringrazio tutto il team e i tanti soci che sono venuti a sostenere la squadra a Lucca e che supportano l'attività agonistica. E' una gioia per tutti". 

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Prima giornata al PalaTagliate di Lucca per le finali scudetto del tennis. E' stato un pomeriggio rosa perchè sul veloce del palazzetto lucchese, che ha visto un buon pubblico presente, si sono affrontate nei primi due singolari le squadre finaliste del tennis femminile. Dopo due partite completamente diverse Tc Prato e Tc Genova sono sull'1-1. grazie alle vittorie di Lucrezia Stefanini (Po) per 63 26 75 su Alberta Brianti e l'affermazione di Liudmilla Samsonova (Ge) contro Kristina Kucova per 64 62. Ora, sabato 7 dicembre alle 11, scenderanno in campo Martina Trevisan (Tc Prato) e Lucia Bronzetti del Tc Genova in una sfida che può essere decisiva per decidere lo scudetto. Al via anche la sfida, inedita per una finale, tra Selva Bassa Vigevano e Tc Vela Messina. Prima dell'inizio tanta tensione in entrambe le squadre con le giocatrici che anche a pochi minuti dall'inizio della sfida provano la superficie di gioco e cercano di non trovare lo sguardo della diretta avversaria. Nel primo match due generazioni a confronto con Alberta Brianti che a 39 anni è ancora protagonista mentre di fronte ha la Stefanini che è nata nel 1988 e quindi ha 21 anni. Due stili di gioco differenti con l'esperta ligure che ha classe da vendere con il suo rovescio a una mano che riesce a variarlo in back e piatto mentre la toscana che gioca entrambi i colpi a due mani. "Giocare una finale è davvero emozionante e sentire incitare il tuo nome  anche dai più piccoli è qualcosa di unico - dice Lucrezia Stefanini - è stata una gara molto tattica dove ho cercato sempre di spingere. Nel primo set ho imposto il mio ritmo poi nel secondo invece è stata brava la Brianti a cambiare atteggiamento e mi ha messo in difficoltà. Nel terzo set sono riuscita a rimanere attaccata al match, ho annullato due palle break sul 3-4, e poi con il servizio ho chiuso 7-5". In tribuna la tensione si è fatta sentire da entrambe le tifoserie "Dopo il primo set pensavamo che fosse una partita più agevole ed invece non è stata così ma alla fine Luli è riuscita a portare a casa un bel punto - spiegano i tifosi pratesi - Dall'altra parte la delusione dei genovesi "Peccato perchè Albi (è il soprannome della Brianti) ha giocato davvero una grande partita ed era riuscita a imprimere il suo tocco alla partita. Il match si è deciso su pochi punti ma siamo fiduciosi per le prossime gare". Mentre è in corso la sfida femminile arriva al palazzetto la squadra siciliana  "Stiamo provando la superficie perchè non siamo abituati a campi così veloci - spiega il capitano del Ct Vela Messina Gino Visalli - contro Selva Alta abbiamo giocato lo scorso anno nel girone iniziale e abbiamo perso 4-2 ma ora è completamente diverso perchè è una finale e si gioca sul veloce" Pronto a entrare in campo anche Filippo Baldi portacolori del Selva Alta "Siamo qui dopo un match incredibile con il Park Genova e poter giocare per questa maglia e questo circolo è qualcosa di straordinario anche perchè sono sicuro che saranno tanti i nostri tifosi. Noi siamo una squadra molto compatta e la nostra forza è proprio questa"  Termina anche il secondo incontro del primo giorno e Luda porta in parità il match rosa "Sono contenta perchè abbiamo rimesso in parità la sfida - dice il vivaio ligure - e possiamo giocarci ai doppi lo scudetto. Il campo mi facilita e mi trovo bene. Il servizio e i colpi a rimbalzo mi scorrono e quindi sono riuscita a vincere in maniera agevole" Appuntamento sabato 7 dicembre alle 11 al PalaTagliate per l'inizio della sfida maschile e la conclusione del match femminile con la nuova squadra campione d'Italia 2019. 


sabato 7 dicembre: ore 11 Trevisan - Bronzetti a seguire doppio - doppio di spareggio in caso di 2-2 

 

Ritorno playoff A2: Tc Pistoia - Tc Palermo (and. 2-4)

Il Tennis Club Pistoia chiama a rapporto i suoi tifosi per la partita più importante dell’anno: sui campi in sintetico indoor di Viale delle Olimpiadi i ragazzi capitanati da Christian Belliti si giocheranno domenica prossima (ore 10.00) contro il Circolo Tennis Palermo la promozione nel massimo campionato di Serie A1 nella gara di ritorno delle finali play-off di Serie A2.

A Palermo non è andata esattamente come i pistoiesi speravano, con una sconfitta per 4-2 che lascia molto amaro in bocca ma allo stesso tempo fa rimanere apertissimi i giochi per la vittoria nell’incontro di domenica. Purtroppo le cose si sono messe male soprattutto nei primi due singolari, dove Matteo Viola e Oscar Otte hanno subìto due sconfitte sulla carta inaspettate contro Giacalone e Gomez Herrera.  Le vittorie di Lorenzo Vatteroni e del duo Viola/Vavassori hanno reso meno doloroso il ko in terra siciliana ma allo stesso tempo non sono riuscite a far evitare la sconfitta.

Il 2-4 mette pressione ai pistoiesi, che a questo punto dovranno necessariamente chiudere i singolari in vantaggio per poi giocarsi il tutto per tutto nei doppi e nell’eventuale settimo incontro, il doppio di spareggio: qualsiasi altro risultato negativo dopo i primi quattro incontri abbasserebbe fortemente le possibilità di farcela della compagine del Tc Pistoia.

 

Ritorno playoff A2 Tc Sinalunga - Tc Rungg Bolzano (and. 3-3)

Domenica 8 dicembre (ore 10, ingresso gratuito), tutto in un giorno, il club senese si gioca l’obiettivo principe nella partita più importante dell’anno. Il Tennis Club Sinalunga ospiterà il Tc Rungg Bolzano nella finale di ritorno dei play-off del campionato di Serie A2 maschile con in palio la promozione nel massimo campionato di Serie A1.

Con ancora negli occhi le immagini della splendida rimonta sui campi alto-atesini, la compagine capitanata da Diego Alvarez e Giovanni Galuppo si prepara ad affrontare il match decisivo della stagione con grande fiducia e ottimismo. In svantaggio per 3-0 a Bolzano hanno cominciato ad annidarsi cattivi pensieri, ma la grande forza di volontà di Luca Vanni (autore di due punti importantissimi) e la voglia di riscatto in doppio dei giovani Serafini e Gigante, precedentemente sconfitti in singolare, permetteranno di approcciare il ritorno con un risultato di parità. A Bolzano è emersa tuttavia la potenza di fuoco del Tc Rungg, forte di un numero 1 di livello altissimo come lo spagnolo Mario Vilella Martinez (attuale numero 199 del mondo) e di due giovani come Winkler e Trocker, capaci di garantire alto spessore nei due singolari “bassi” contro i vivaisti sinalunghesi.

Sinalunga, con il suo gigante Vanni, lo slovacco Jozef Kovalik, il belga Yannick Mertens e il brasiliano Bruno Sant’Anna, è pronto a rispondere come si deve.

L’impatto del pubblico, atteso numerosissimo sulle tribune, sarà l’arma in più nella lotta per un posto tra le più grandi realtà tennistiche d’Italia. 

 

PLAY OFF

TC Genova 1893 - CT Lucca 1-2 (and. 4-0)
Jessica Pieri (L) b. Lucia Bronzetti (G) 62 76(4)
Valentina Ivakhnenko (L) b. Liudmilla Samsonova (G) 61 36 64
Alberta Brianti (G) b. Tatiana Pieri (L) 63 36 64


TC Parioli - TC Prato 1-2 (and. 1-3)
Kristina Kucova (PR) b. Martina Di Giuseppe (PA) 62 64
Greta Arn (PA) b. Martina Trevisan (PR) 63 46 62
Lucrezia Stefanini (PR) b. Nastassia Burnett (PA) 62 26 62


PLAY OUT

CA Faenza - CT Siena 3-1 (and. 2-2)
Federica Grazioso (S) b. Alice Balducci (F) 62 75 
Camilla Scala (F) b. Agnes Lilla Bukta (S) 67(5) 61 63
Agnese Zucchini (F) b. Chiara De Vito (S) 57 76(3) 63
Alice Balducci-Camilla Scala (F) b Chiara De Vito-Federica Grazioso (S) 64 64

 

TC Italia Forte dei Marmi- Tennis Club Vomero 4-2 (and. 3-3)
Marco Furlanetto (I) b. Giuseppe Caparco (V) 36 62 61
Gianluca Di Nicola (V) b. Inigo Cervantes (I) 36 63 75
Giammarco Cacace (V) b. Mattia Mancini (I) 61 62
Stefano Travaglia (I) b. Daniel Gimeno Traver (V) 63 60
Walter Trusendi/Mattia Mancini (I) b. Giammarco Cacace/Gianluca Di Nicola (V) 63 16 10-6
Stefano Travaglia/Marco Furlanetto (I) b. Daniel Gimeno Traver/Giuseppe Caparco/ (V) 67(0) 62 10-7

TC Prato - SG Angiulli 4-2 (and. 0-6)
Benito Massacri (A) b. Lapo De Marzi (P) 61 61
Emiliano Maggioli (P) b. Andrea Pellegrino (A) 16 4-3 rit.
Nino Serdarusic (A) b. Jacopo Stefanini (P)  3-0 rit.
Niccolò Baroni (P) b. Domenico D’Alena (A) 75 63
Angiulli Bari ha rinunciato ai due doppi

Finale Playoff andata serie A2:

Tc Palermo - Tc Pistoia 4-2
Giacalone b Viola  64 36 63
Fortuna b Brunetti 62 64
Gomez - Otte 67 62 61
Vatteroni (Pt) b Piraino 76 61
Viola-Vavassori b Giacalone-Margaroli 64 61
Gomez-Piraino b Brunetti-Rossi 61 67 10-3

Tc Rungg Bolzano - Tc Sinalunga 3-3
Winkler b Gigante 76 62
Vilella b Santos Sant'Anna 63 26 64
Trocker b Serafini 61 61
Vanni (S) b Bortolotti 76 76
Vanni-Mertens b Bortolotti-Vilella 63 16 12-10
Serafini-Gigante b Trocker-Brzezinski 36 76 10-7

playout serie A2 : Match Ball Firenze - Villa York Sporting Club 4-2 (rimane in A2 il Match Ball Firenze)

Festeggia il Match Ball Firenze country club Che supera 4-2 lo Sporting Club Villa York Roma e rimane in serie A2. Nello spareggio la squadra del presidente Roberto Casamonti mette il cuore e dopo il 2-2 ai singolari sono i due doppi a decidere il match. Giorgini in coppia con Padovani e Borella con Galovic entrambi al tie break decisivo del terzoset danno la vittoria in contemporanea alla squadra di Bagno a Ripoli che così può ora pensare al prossimo anno "Abbiamo avuto il raggruppamento più competitivo - spiega il presidente Casamonti - e i ragazzi sono stati bravi a conquistare questa vittoria contro una squadra ostica. Un plauso al capitano e ai nostri tifosi e soci che sono arrrivati in tanti a sostenere il team. Una bella soddisfazione che dopo la promozione dello scorso anno ci fa rimanere in serie A ed ora appronteremo una squadra per salire in A1" Nei singolari Galovic supera Darderi 63 63 e Alcaraz ha la meglio su Ortenzi 64 64 mentre Borella è sconfitto da Makk 64 76 e Padovani perde dall'esperro Privato 64 62. Tutto rimandato ai doppi e il Match Ball Firenze decide di schierare due coppie di pari livello per tentare di vincere. Il duo Giorgini- Padovani ha la meglio su Ortenzi Makk per 62 16 10-7 mentre Borella e Galovic superano Privato e Darderi 46 63 10-4. Alla fine grande festa con tutti gli spettatori presenti "Bravi i ragazzi e il pubblico - dice capitano Francesco Caforio - è stata una serie A difficile ma alla fine siamo riusciti a conquistare la salvezza con il cuore e con i nostri ragazzi. Bravi anche Galovic e Alcaraz insieme a Giorgini che ci hanno dato un valore aggiunto" "L'avevo promesso e siamo riusciti a rimanere in serie A - conclude Giorgini - un tassello per fare ancora meglio" 

 

 

 

Tutti i calendari e i giocatori del campionato di serie A:

 
https://www.federtennis.it/Campionati-tornei-e-classifiche/Campionati-nazionali#

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi