Attività internazionale sospesa fino al 7 giugno

E' arrivata la notizia che tutti si aspettavano. I tornei under 18 di Prato e Santa Croce sospesi. L'attività internazionale Atp, Itf e Wta ricomincia l'8 giugno 2020

19 marzo 2020

Alla fine anche le date dei tornei di Prato e Santa Croce vengono spostati insieme a quello del Foro Italico. Non poteva essere altrimenti: non si giocheranno gli Internazionali di tennis all'inizio di maggio. Così come non saranno disputati a maggio i torneo under 18 del Tc Prato e del Tc Santa Croce sull'Arno in Toscana "E' stata la soluzione migliore in questo momento - dice il presidente del Tc Prato Riccardo Marini - i giocatori sono bloccati e c'è un problema sanitario mondiale. Non era possibile,, anche se dovesse abbassarsi in Italia, poter far arrivare i giocatori. Soprattutto non era etico giocare in questa situazione. La federazione ha fatto bene a sospendere. Io penso che fino a settembre sarà difficile poter iniziare l'attività regolare" Per Santa Croce invece si attende la possibilità di poter trovare un'altra data o l'annuncio della cancellazione del torneo da parte dell'Itf " Aspettiamo in questo momento drammatico le dichiarazioni dell'Itf - spiega Francesco Maffei dell'organizzazione di Santa Croce - se ci fosse la possibilità di una finestra nel mese di settembre noi proveremo ad organizzarlo o nell'attesa della cancellazione conclusiva. Attendiamo gli sviluppi anche se adesso la priorità è uscire da questa situazione davvero difficile. Poi penseremo al torneo, se ci fosse questa finestra a settembre......" Considerando l'emergenza Atp e Wta hanno deciso e annunciato in un comunicato ufficiale congiunto che tutti i tornei sulla terra battuta previsti fino al 7 giugno non potranno essere svolti nelle date previste.La lista include gli Atp/Wta combined di Madrid e appunto gli Internazionali di Roma insieme ai WTA di Strasburgo e Rabat, e i tornei dell'Atp di Monaco di Baviera , Estoril, Ginevra e Lione.La stagione del tennis professionistico è quindi sospesa fino a nuovo ordine. Dopo il 7 giugno Atp e Wta stanno pensando a una stagione che proseguirà secondo le date previste. A differenza degli altri due Master 1000 di Indian Wells e Miami che sono stati annullati dai sindaci locali, le parole del comunicato sembrano lasciare aperta la porta a una nuova collocazione in calendario per Roma e Madrid. Il Roland Garros ha invece deciso autonomamente di riprogrammarsi dal 20 settembre al 4 ottobre.Gli Us Open, al momento, si terranno nelle date previste, dal 31 agosto al 13 settembre, come hanno comunicato ieri gli organizzatori. Lo slam newyorkese fa però sapere che si stanno valutando tutte le opzioni, compresa quella di spostare piu' avanti il torneo. Gli organizzatori precisano però che qualsiasi decisione «non verrà presa unilateralmente» ma saranno consultati «gli altri tornei dello Slam, Atp, Wta, Itf e gli altri nostri partner come la Laver Cup».Una nota anche un po' polemica nei confronti del Roland Garros che, unilateralmente ha deciso di spostare il torneo dal 20 settembre al 4 ottobre. Una decisione che pero' potrebbe ripercuotersi negativamente non solo sul torneo francese, ma anche sullo Us Open. Infatti, con il nuovo calendario, il Roland Garros comincerà esattamente una settimana dopo il torneo di New York, previsto dal 31 agosto al 13 settembre. Molti giocatori così potrebbero scegliere di partecipare ad uno solo dei due Slam. Rafa Nadal, ad esempio, otrebbe scegliere di non partecipare allo Us Open, dove ha trionfato in quattro occasioni, per giocare al meglio sulla terra rossa.

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi