La corsa di Matteo Gigante si ferma alle semifinali

Matteo Gigante a Santa Margherita di Pula (torneo da 25000 dollari) supera Petrone e raggiunge le semifinali dopo aver passato le quali. Contro Thiemo de Bakker l'atleta del Tc Sinalunga viene sconfitto 61 64

21 settembre 2019

Uno straordinario Matteo Gigante è la grande sorpresa del torneo ITF Pro di Santa Margherita di Pula F22. Il giovanissimo atleta (2002) tesserato con il TC Sinalunga sta completando un anno 2019 formidabile. Partito ad inizio anno praticamente senza classifica ITF junior  ha inanellato una serie di risultati positivi in giro per l'Europa arrivando all'attuale best ranking 168. Ad oggi ha vinto 27 partite su 35 singolari facendo semifinale nel J1 di Offenbach e nel J3 di Palermo e vincendo il J4 di Algiers. Nel doppio ha vinto 18 partite su 26  con semifinale nel J2 di Firenze e nel J3  di Lviv (Ucraina) e vittorie a Praga e Cairo  (J2 e J5 rispettivamente).
Nella settimana di Ferragosto ha fatto la sua prima esperienza in un ITF Pro (M15 di Santa Cristina in Valgardena) vincendo il primo turno delle quali e perdendo al terzo set del turno decisivo per l'ingresso nel main draw. Nella seconda esperienza (M25 di Santa Margherita di Pula in Sardegna) ha superato sè stesso. Si è conquistato ll main draw superando i due turni delle qualificazioni e poi ha dato il meglio vincendo prima Walter Trusendi e poi la testa di serie n.2 Jacopo Berrettini entrambi in due set. Per poi eliminare nei quarti Petrone per 61 61 e conquistare la semifinale dove ha trovato un giocatore solido e di grande esperienza come Thiemo de Bakker ed è stato superato 6-1 6-4 "Bravo lo stesso e grandissimi complimenti - spiega il presidente del Tc Sinalunga Marzio Bernardini -  a questo giovane atleta che fra poche settimane scenderà in campo per difendere i colori del TC Sinalunga nel campionato di serie A2 e che ha fatto un salto di qualità incredibile"

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi