Us Open: Ceck cade nel tiebreak

Continua il periodo poco fortunato per Marco Cecchinato al quale non basta una grandissima rimonta per prevalere sul ventisettenne svizzero Henri Laaksonen

di redazione | 28 agosto 2019

Continua il periodo poco fortunato per Marco Cecchinato al quale non basta una grandissima rimonta per prevalere sul ventisettenne svizzero Henri Laaksonen che così approda al secondo turno dell'open degli Stati Uniti. Affronterà ora il mancino canadese Denis Shapovalov. 
Punteggio finale, dopo quasi quattro ore di dura battaglia, 7-6(3) 7-6(6) 2-6 3-6 7-6(2). Uno score che la dice tutta su come il tennista palermitano sia stato "focus" per tutta la durata del confronto, terminato quando in Itala erano le 5 del mattino. 
Marco ha messo a referto tanti vincenti, ma anche diversi errori non forzati. 
Dopo aver lasciato al suo avversario i primi due parziali al tiebreak( nel secondo era sotto prima 3-0 e poi 4-2), cambia l'inerzia della gara ed è tutto un altro Cecchinato, spinto anche dal tifo del tanti connazionali presenti in tribuna. 
Nel terzo e nel quarto, il semifinalista del Roland Garros nel 2018 diminuisce il numero degli errori, dominando entrambi i set con pregevoli giocate. 
Nel quinto e decisivo parziale, il siciliano vola 3-1, ma Laaksonen infila due games di finale e si porta sul 3-3. 
Da quel momento in poi entrambi i giocatori tengono i rispettivi servizi fino al tiebreak decisivo che si chiude 7 punti a due per lo svizzero che aveva già sconfitto Cecchinato lo scorso ottobre a Basilea. 
Per quanto concerne gli altri azzurri in gara agli Us Open, accedono al secondo turno Paolo Lorenzi, Lorenzo Sonego, Matteo Berrettini e Tomas Fabbiano.

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi