Challenger Barcellona: super Caruso agguanta la finale

Grazie ad un'altra prestazione maiuscola Salvatore Caruso si regala la terza finale in carriera a livello challenger, dopo Biella e Como.

di redazione | 06 ottobre 2019

Grazie ad un'altra prestazione maiuscola Salvatore Caruso si regala la terza finale in carriera a livello challenger, dopo Biella e Como.
Quest'oggi il tennista di Avola ha sconfitto col punteggio di 64 75 in due ore e venti minuti di gioco, il ventiduenne maiorchino Jaume Munar, numero 102 al mondo e contro il quale aveva vinto anche al primo turno dell'ultimo Roland Garros.
Anche oggi Caruso è stato perfetto sotto tutti i punti di vista, mettendo in mostra un gioco sempre aggressivo, con frequenti soluzioni vincenti a rete.
Nel secondo set, sul punteggio di 5-4, l'allievo di Paolo Cannova aveva servito una prima volta per il match ma Munar dopo un gioco finito ai vantaggi gli aveva strappato il servizio che sul 6-5 il siciliano ha poi tenuto senza patemi, regalandosi la finale e l'ennesima soddisfazione stagionale.
Domenica 6 ottobre "Sabbo" affronterà lo slovacco Jozef Kovalik numero 208 Atp il quale nella prima semifinale ha battuto 63 76 il mancino ligure Alessandro Giannessi,
Ricordiamo che attualmente Caruso è al gradino 110 delle classifiche mondiali, e che il suo best ranking è numero 102.

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi