Atp 500 Pechino: Ceck si arrende solo al tiebreak del terzo set al francese Chardy

Non basta a Marco Cecchinato l'ennesima prova più che positiva per uscire fuori dal momento buio che sta vivendo.

di redazione | 30 settembre 2019

Non basta a Marco Cecchinato l'ennesima prova più che positiva per uscire fuori dal momento buio che sta vivendo.
Il tennista palermitano, che oggi compie 27 anni, è stato sconfitto al primo turno dell'Atp 500 di Pechino dal qualificato francese Jeremy Chardy che si è imposto 67 63 76, dopo oltre due ore di battaglia.
Nessuna palla break nel primo set e quindi il tiebreak è la logica conseguenza.
Avanti per 6-4, Chardy va in confusione sbagliando uno smash da sopra la rete, rimettendo dunque in carreggiata il suo avversario. A questo punto il siciliano prende fiducia, rimonta da una situazione complicata e chiude alla grande per nove punti a sette.
Nel secondo set Marco non sfrutta tre palle break nel terzo gioco che avrebbero potuto indirizzare in proprio favore il confronto.
Il transalpino chiude il parziale 6 giochi a tre ed è tutto rimandato al terzo e decisivo set.
I servizi tornano ad essere dominanti e si va sul 5-5 dove il vincitore dell'Atp 250 di Buenos Aires annulla due palle break.
Si giunge così al tiebreak nel quale Cecchinato in vantaggio 4-2 subisce la rimonta del tennista nato a Pau che si aggiudica cinque punti di fila e chiude 7-4.
Resta per Ceck la consapevolezza di essere in ogni partita competitivo contro qualsiasi avversario.
Manca solo un pizzico di fortuna e soprattutto di fiducia.
Settimana prossima per lui il Masters 1000 di Shanghai in Cina.

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi